Marquez: "Mi sento fortunato, l'incidente con Zarco è stato molto brutto"

condivisioni
commenti
Marquez:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
28 ott 2018, 06:58

Il pilota della Honda è stato costretto al ritiro dopo un contatto in fondo al rettilineo di partenza con Johann Zarco, che è finito a terra ad oltre 200 km/h.

Tre dei cinque titolo che ha conquistato Marc Marquez in MotoGP sono arrivati in Giappone e la gara successiva è sempre stata in Australia. La cosa curiosa è che tutte le volte il pilota della Honda è stato costretto al ritiro a Phillip Island.

Se nel 2014 e nel 2016 era caduto mentre stava scappando, guidando comodamente la gara, questa volta il campione del mondo si era preso le cose con più calma. Dopo cinque giri, prima di frenare per la curva Doohan, quella al fondo del rettilineo di partenza, Marquez è stato colpito da dietro da Zarco.

Lo spagnolo è riuscito a controllare la sua Honda e ad evitare di cadere, il francese invece è stato catapultato dalla sua Yamaha ad oltre 200 km/h. Fortunatamente, Zarco però si è rialzato subito sulle sue gambe senza gravi conseguenze, solo un grande spavento.

"Siamo stati molto fortunato, mi sento fortunato perché sono stato quasi falciato" ha detto Marquez quando è arrivato ai box per ritirare la sua RC213V. "Sicuramente Zarco ha preso la mia scia, come io avevo preso quella di Miller. Siamo fortunati che non sia successo niente a me e a Zarco, perché è stato una brutta caduta. Ancora una volta però ho fatto zero punti a Phillip Island".

Leggi anche:

Nel momento del contatto, lo spagnolo pensava di aver rotto il motore, come gli era successo lo scorso anno a Silverstone, ma poi ha capito che c'era stato un contatto, anche per la sua Honda era visibilmente molto danneggiata anche nell'area della sella. Comunque Marc ha già chiarito tutto con Zarco, etichettando l'accaduto come un incidente di gara.

"Non ho capito molto sulla moto, non avevo notato il contatto. Mi sono arrabbiato perché pensavo che si fosse rotto il motore. Poi ho visto le immagini ed ho capito tutto. Non ho intenzione di lamentarmi con Johann comunque, è un incidente di gara. In MotoGP è molto difficile frenare dove vuoi con le scie che si generano. Poi non ho potuto proseguire perché la sella si era completamente rotta".

Nonostante il primo ritiro stagionale e la ripetizione di quello che era già successo nel 2014 e nel 2016, il #93 ha scherzato e ha detto che non gli dispiacerebbe se la stessa cosa dovesse accadere anche l'anno prossimo.

"Fortunatamente avevo vinto il Mondiale la settimana scorsa, se il prossimo anno dovessi vincere il titolo e fare un altro zero qui, firmo subito" ha insistito.

Scorrimento
Lista

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team, con i tifosi

Marc Marquez, Repsol Honda Team, con i tifosi
3/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Il poleman Marc Marquez, Repsol Honda Team

Il poleman Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team con Mick Doohan

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team con Mick Doohan
9/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team, secondo Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing, terzo Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team, secondo Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing, terzo Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3
12/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
13/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
14/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
15/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
16/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
17/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
18/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
19/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
20/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
21/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
22/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
23/23

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Mondiale MotoGP 2018: Dovizioso a +15 su Rossi nella lotta per il secondo posto

Articolo precedente

Mondiale MotoGP 2018: Dovizioso a +15 su Rossi nella lotta per il secondo posto

Prossimo Articolo

Valentino deluso: "Già dal primo giro non avevo troppo grip"

Valentino deluso: "Già dal primo giro non avevo troppo grip"
Carica commenti