Marquez: "La nuova Honda RC213V mi ha già dato sensazioni buone!"

Il campione del mondo 2017 ha già provato il nuovo prototipo 2018 della Honda. "Dobbiamo capire cosa funziona bene e cosa invece è da sistemare. Lavoreremo ancora domani".

Il neo campione del mondo Marc Marquez ha ottenuto il terzo tempo al termine della prima giornata di test collettivi della MotoGP sul tracciato "Ricardo Tormo" di Valencia. Il pilota della Honda si è concentrato su prove comparative utilizzando sia la moto che gli ha permesso di centrare il Mondiale 2017, sia il nuovo prototipo della RC213V.

"E' stato un giorno strano, Dovevamo lavorare, c'erano tante cose nuove. Nel corso della mattina abbiamo usato la moto 2017, poi una moto ibrida. Per tutto il pomeriggio invece ho lavorato sulla nuova moto, ho provato tante cose diverse. Domane avremo più formazioni ma la prima impressione sulla nuova moto è buona".

Marc ha poi spiegato quali sono le principali differenze tra la nuova RC213V e quella usata sino allo scorso fine settimana. Non bisogna dimenticare che la Honda è stata l'unica Casa a portare una moto completamente nuova già a Valencia (anche se è solo la base), mentre i concorrenti si sono limitati a portare prototipi ibridi.

"La moto nuova si differenzia da quella usata sino a domenica perché ha un nuovo telaio, un nuovo motore, nuovi scarichi, ha tante cose diverse. Dobbiamo capire cosa funziona bene, cosa invece dà problemi e cercare di sistemarlo. Dobbiamo cercare di migliorare già per la giornata di domani".

A Mondiale finito e conquistato, Marquez ha potuto affrontare la prima giornata di test in maniera molto più serena. Eppure è riuscito a dare spettacolo con un altro dei suoi salvataggi in extremis, diventati suo marchio di fabbrica nel corso delle ultime stagioni con la Honda.

"Oggi ho approcciato i test in maniera molto più tranquilla del solito. Dopo il titolo posso stare calmo e tranquillo, anche se devo dire che non mancano mai i salvataggi al limite. Ho visto il replay al box e devo dire che è stato carino".

"Oggi il grip della pista era fantastico, dunque non si può dire in che condizioni si trovassero i miei avversari. Nel corso del fine settimana di gara hanno corso anche altre categorie e il grip era molto differente. Nei test invece è stato tutto diverso. I piloti Yamaha sono andati forte, Zarco anche con la nuova moto. Ma noi dobbiamo pensare a noi. L'importante è trovare la giusta via dello sviluppo della moto, non certo essere i più veloci per quanto riguarda la classifica finale. Ora non conta nulla".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Valencia, test di Novembre
Sub-evento Martedì
Circuito Valencia
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Articolo di tipo Intervista