Marquez: "Jarvis mi ha detto che un Marquez in Yamaha non si può vedere, ma già nel 2016"

condivisioni
commenti
Marquez:
30 ago 2018, 08:58

In un'intervista rilasciata a Sky, Marc Marquez ha rivelato che Lin Jarvis gli aveva già detto nel 2016 che per lui non ci sarà spazio in Yamaha neanche in futuro.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Alex Lowes, Lin Jarvis
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Il poleman Jorge Lorenzo, Ducati Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Jorge Lorenzo, Ducati Team

Lo scorso luglio, Alex Marquez ha rinnovato con la Marc VDS e quindi proseguirà la sua avventura in Moto2 anche nel 2019. In precedenza però il nome del fratello del pilota della Honda era stato accostato anche al nuovo progetto Yamaha Petronas, anche se poi Lin Jarvis ha posto il veto all'operazione.

Marc aveva già parlato della questione in occasione del GP di Germania di quest'anno, sorridendo ma dicendo in tono serio: "In Yamaha i Marquez non sono considerati molto bene".

Questo commento è stato ripreso da Sky lo scorso fine settimana a Silverstone per approfondire il rapporto tra il pilota spagnolo e la casa rivale.

Quando gli è stato domandato se un Marquez potrebbe prima o poi finire in Yamaha, è stato molto chiaro: "Lin Jarvis ha detto che un Marquez in Yamaha non si può vedere, lo aveva detto già a me nel 2016. Lo rispettiamo e lo capiamo".

Nel corso di questa chiacchierata al leader del Mondiale è stato ricordato anche quando nel 2014 è stato ospite di Valentino Rossi al Ranch e anche in questo caso si è detto dubbioso sulle possibilità di un bis.

"Mai dire mai, anche se ora è vero, è difficile. Fu un giorno molto molto bello, ho imparato tante cose, il Ranch è un luogo incredibile. Mi sono divertito, mi ricordo tutto di quella giornata. Se mi invitasse ancora? Non mi invita...".

Non poteva mancare poi una domanda sul suo futuro compagno di squadra, visto che nel 2019 arriverà Jorge Lorenzo a dividere con lui il box della HRC.

"Honda mi ha sempre informato nel momento in cui ha iniziato a parlare con i piloti. Quando ha cominciato a farlo con Lorenzo mi ha chiesto se ci fosse qualche problema, ho risposto subito di no. Preferisco che il pilota forte, che può vincere il Mondiale, abbia la mia stessa moto. Quello che sta succedendo ora in Ducati lo dimostra: va forte la moto e vanno forte i due piloti, la rivalità fa crescere il livello".

Sulle possibilità che Lorenzo possa già lottare per il Mondiale al suo primo anno in sella alla RC213V, Marquez è stato molto onesto.

"Spero di no! Ha dimostrato di essere forte, ha fatto fatica ma alla fine va bene con Ducati. Vedremo se sarà per una gara o per tutto l'anno, ma alla fine mi aspetto che vada forte anche con la Honda. Spero che faccia un po' fatica...".

Prossimo articolo MotoGP
Aurin non vede l'ora di lavorare con Lorenzo in Honda: "Ci sono poche sfide così belle"

Articolo precedente

Aurin non vede l'ora di lavorare con Lorenzo in Honda: "Ci sono poche sfide così belle"

Prossimo Articolo

I piloti della MotoGP faranno visita a Papa Francesco mercoledì prossimo

I piloti della MotoGP faranno visita a Papa Francesco mercoledì prossimo
Carica commenti