Marquez: "In gara devi dimenticare il Mondiale, io e Dovi lo facciamo"

condivisioni
commenti
Marquez:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont , MotoGP Editor
Tradotto da: Matteo Nugnes
18 ott 2017, 10:03

Marc Marquez sottolinea che l'esperienza permette a lui e ad Andrea Dovizioso di lasciarsi alle spalle la pressione, con la consapevolezza dei rischi che si prendono.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Podio: il vincitore della gara Andrea Dovizioso, Ducati Team, il secondo classificato Marc Marquez,
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team

La spagnolo e l'italiano hanno offerto una battaglia straordinaria nella gara di domenica scorsa in Giappone, disputata sotto alla pioggia. Un duello che probabilmente finirà nella storia come uno dei più spettacolari.

Alla fine la vittoria è andata a Dovizioso, che ha approfittato di un errore all'ultimo giro di Marc per passarlo alla staccata della curva 11. All'ultima curva poi si è difeso come aveva fatto in agosto in Austria, lasciando entrare lo spagnolo ed incrociando la sua traiettoria.

Questa vittoria ha generato grande entusiasmo all'interno della Ducati, perché ha permesso a Dovi di avvicinarsi al leader, che ora lo precede con soli 11 punti di vantaggio.

Entrambi hanno corso senza tirarsi indietro e questo è importante, tenendo presenti le condizioni molto critiche in cui si è corso domenica e quanto potesse essere pesante un errore a questo punto della stagione. Una caduta poteva voler dire addio al titolo.

Dire che Marquez non è un pilota codardo è abbastanza ovvio, ma in Giappone è stato evidente che anche Dovi è pronto a lottare e ad accettare la sfida quando è il momento di farlo. E questo è qualcosa che non era chiaro a tutti fino a domenica scorsa.

"A volte, la pressione del titolo ti fa realizzare che ci sono molti rischi, mentre in altre circostanze ne sei meno consapevole. Il segreto sta nel non pensare al campionato e l'esperienza ti aiuta. Dovi ed io stiamo gestendo molto bene la cosa e per questo motivo è molto difficile batterlo" ha spiegato Marquez quando gli è stato chiesto quanto sia complicato il duello tra lui e l'italiano.

Il pilota della Honda ha sempre detto di preferire le battaglie a due, ma questo sembra lo scenario più probabile dopo il crollo delle Yamaha.

"Preferisco una battaglia testa a testa e penso che valga anche per Dovi. E' vero che Vinales può essere veloce in Australia, ma è già abbastanza lontano" ha detto il campione in carica riguardo al gap di 41 punti che lo separa da Vinales.

Prossimo articolo MotoGP