Marquez: "Ho commesso l'errore più grande dell'anno e ho chiesto scusa alla Honda"

condivisioni
commenti
Marquez:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
Tradotto da: Matteo Nugnes
18 nov 2018, 19:31

Nell'ultima gara della stagione, il campione del mondo 2018 è caduto dopo appena sette giri della prima delle due manche in cui è stato diviso il GP di Valencia a causa della pioggia.

Il pilota della Honda si era presentato come quello con il ritmo migliore sia sull'asciutto che con il bagnato, sia con tanta che con poca acqua, comandando anche il Warm-Up di questa mattina con un vantaggio enorme.

Dopo una caduta nella Q2 di ieri, però, Marquez si è dovuto accontentare di prendere il via dalla quinta posizione. Una caduta nella quale si è anche provocato una lussazione alla spalla sinistra, quella che lo fa tribolare da qualche tempo e che sarà operata a dicembre.

Con la pioggia che ha aumentato la sua intensità nei primi giri della gara, Marquez ha guadagnato delle posizioni alla partenza ed era vicino ad Andrea Dovizioso, che occupava la seconda posizione, quando è stato vittima di un highside alla curva 9, concludendo così la sua gara.

"Oggi ho commesso l'errore più grande della stagione quando ho scelto la gomma media. Ha smesso di piovere un attimo prima della gara ed ho deciso di mettere la media al posteriore all'ultimo momento. Devo imparare da questo" ha riconosciuto il campione del mondo.

Marquez è stato l'unico pilota sulla griglia a fare questa scelta, mentre tutti gli altri hanno optato per la morbida.

"La prima cosa che ho fatto quando sono arrivato al box è stata scusarmi con la squadra e con la Honda. E' vero che sono il campione, ma sto cercando la perfezione" ha aggiunto.

Leggi anche:

Nonostante la caduta, Marc non si è arreso al colpo subito alla spalla sabato, ma non sarà al 100% per affrontare il primo test della stagione 2019, martedì e mercoledì sempre qui a Valencia.

"Nel test dovremo essere precisi. Non posso fare molti giri, perché le mie condizioni fisiche non me lo permettono".

Il prossimo 3 dicembre, Marquez ha fissato l'intervento alla spalla sinistra, che si disloca molto facilmente e gli sta causando sempre più problemi.

"Non so in che cosa consisterà l'operazione, ho detto solo ai dottori che voglio essere pronto per il pre-campionato. Dicono che ci vogliono sei settimane per guarire, quindi spero che siano cinque".

Marc ha anche ammesso che avere il titolo già in tasca da un mese, gli ha fatto mancare qualcosa a livello di motivazioni.

"Oggi mi è mancato lottare per il Mondiale per avere la mentalità giusta. Nonostante questo errore, però, questa resta una delle mie stagioni migliori" ha detto lo spagnolo, che nel 2018 si è imposto per ben 9 volte.

Infine, quando gli è stato chiesto dell'arrivo di Lorenzo nel box a partire da martedì, ha detto: "Quando arrivi alla HRC devi stare davanti, quindi Jorge sarà sicuramente veloce".

Scorrimento
Lista

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team, después de su caída

Marc Marquez, Repsol Honda Team, después de su caída
3/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team, después de su caída

Marc Marquez, Repsol Honda Team, después de su caída
4/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/7

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Valentino: "Sfiorare la vittoria due volte e non farcela? E' una sensazione di m...."

Articolo precedente

Valentino: "Sfiorare la vittoria due volte e non farcela? E' una sensazione di m...."

Prossimo Articolo

Lorenzo: "Avremmo avuto il potenziale da Mondiale se fossi rimasto, ma non lo sapremo mai"

Lorenzo: "Avremmo avuto il potenziale da Mondiale se fossi rimasto, ma non lo sapremo mai"
Carica commenti