Marquez: "Forse Lorenzo aveva paura della Honda"

Il pilota della Honda ha commentato per DAZN la gara in cui ha vinto il titolo 2019 e poi ha rilasciato un'intervista con delle dichiarazioni molto interessanti sul ritorno da wild card dell'ex compagno di squadra.

Marquez: "Forse Lorenzo aveva paura della Honda"

Sono tanti i piloti che stanno raccontando la loro vita in isolamento ai giorni del Coronavirus. Non solo la pandemia ha impedito alla MotoGP di prendere il via regolarmente in Qatar, ma poi ha portato al rinvio dei GP di Thailandia, Stati Uniti ed Argentina, obbligando anche i piloti, come tutti noi, a rimanere a casa in attesa che la situazione possa migliorare.

Oggi il protagonista in Spagna è stato Marc Marquez, che ai microfoni di DAZN ha commentato il GP di Thailandia dello scorso anno, la gara che gli ha consegnato il suo ottavo titolo iridato, poi ha anche concesso un'intervista alla piattaforma streaming spagnola.

Ovviamente, il pilota della Honda è partito dalla situazione attuale e da come la sta affrontando: "E' davvero difficile. Di tanto in tanto mio fratello mi presta i suoi cani e vado a farmi una passeggiata, però bisogna essere responsabili e rimango in casa. Ho colto l'occasione per sistemare la mia stanza".

"E' molto duro, ma è tutto per un atto di responsabilità. Anche questa è una lezione di vita, per tutti noi, ci unirà molto di più. I veri eroi sono i medici. Li apprezzeremo molto di più in futuro".

Leggi anche:

Le cose più interessanti, però, sono probabilmente quelle che ha detto al suo ex compagno di squadra Jorge Lorenzo. Se ha deciso di tornare per una wild card, dopo aver annunciato il ritiro, secondo lui è perché probabilmente aveva paura della RC213V.

"Gli è costato molto adattarsi alla Honda, ha detto che si è ritirato perché aveva paura dopo gli incidenti. Forse aveva timore della nostra moto, perché se adesso ha accettato di fare una wild card vuol dire che in lui non c'è paura per il motociclismo".

Marc però non poteva non citare quello che in molti pensano sarà il suo avversario nel presente, ma anche nel futuro, ovvero Fabio Quartararo.

"E' sempre più difficile batterlo. Anche io all'inizio ho perso dei duelli per mancanza di esperienza. Sta imparando e sicuramente nel 2020, quando torneremo a correre, sarà uno dei rivali da battere. Non è ancora riuscito a vincere, ma ha dimostrato molto. Non c'era bisogno che lo facesse per dimostrare che può lottare per il titolo".

Sul suo obiettivo per una stagione che non si sa ancora quando potrà effettivamente cominciare, non ha troppi dubbi però.

"Il 2019 è stato il mio anno migliore, sarà molto difficile migliorarlo o eguagliarlo. Ho vinto tanto e fatto solo uno zero. Però siamo qui per questo, ripetere quella stagione o migliorarla. Il mio obiettivo è sempre lo stesso: lottare per il Mondiale e continuare a crescere come pilota e come persona".

Marc Marquez, Repsol Honda Team, Alex Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team, Alex Marquez, Repsol Honda Team
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc and Alex Marquez, Repsol Honda Team

Marc and Alex Marquez, Repsol Honda Team
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/20

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/20

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/20

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Zasa: "La Clinica Mobile a disposizione della Protezione CIvile"

Articolo precedente

Zasa: "La Clinica Mobile a disposizione della Protezione CIvile"

Prossimo Articolo

MotoGP: un test collettivo prima della gara inaugurale del 2020

MotoGP: un test collettivo prima della gara inaugurale del 2020
Carica commenti
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021
Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez" Prime

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

La maturazione del pilota della Yamaha è evidente e con un pizzico di fortuna in più forse staremmo già parlando di un dominio incontrastato. Proprio come Marquez, Fabio sta dimostrando di saper andare anche oltre il valore del mezzo. E ora è davvero un peccato che lui e Marc non si possano battere alle pari...

MotoGP
1 giu 2021