Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"

Il campione del mondo ha concluso la seconda gara stagionale con un ritiro a seguito di una caduta avvenuta dopo 4 giri quando si trovava in testa. Marc non cerca scuse e si prende le responsabilità dell'errore ma ha lodato la crescita della moto.

Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"
Marc Marquez, Repsol Honda Team, caduta
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team

Dopo aver centrato una pole position fenomenale, seppur agevolata da condizioni meteo del tutto particolari, Marc Marquez ha concluso nella ghiaia la seconda gara della stagione.

Il campione del mondo, infatti, dopo essere scattato perfettamente dalla prima casella in griglia ed aver preso un notevole vantaggio sugli inseguitori, è improvvisamente caduto in terra alla seconda curva dopo appena quattro giri, spalancando così le porte del successo a Maverick Vinales.

Marquez non ha cercato scuse per l'inconveniente, addossandosi tutte le colpe per un ritiro che complica la difesa del titolo conquistato lo scorso anno ed evidenziando come non stesse spingendo ad un ritmo forsennato.

"Non so perché sono caduto, è stato tutto molto strano. Mi si è chiuso l'anteriore anche se mi sentivo molto a mio agio con la moto e non stavo spingendo così tanto. Il gap con Maverick era ampio. E' stato un mio errore e sono dispiaciuto perché può costarmi molto in campionato, ma ormai è accaduto e devo pensare alla prossima gara".

Lo spagnolo ha affermato di essere stato costretto a montare la gomma dura all'anteriore date le attuali difficoltà della Honda.

"Abbiamo preso un rischio mettendo la dura all'anteriore per cercare di migliorare la stabilità e frenare meglio. Anche in Qatar abbiamo fatto una scelta simile che ci ha penalizzato, mentre qui abbiamo cercato di aggredire sin dall'inizio, ma questa non può essere una scusa perché è stato solamente un mio errrore. L'unica nota positiva di oggi è stata vedere che possiamo lottare per la vittoria".

"La Honda è una moto difficile da guidare ma si può convivere con questo. Per qualche ragione dobbiamo mettere per forza la gomma dura all'anteriore e questo è un fattore che ci penalizza in gara perché ci costringe a prendere più rischi. Io e Dani siamo caduti, mentre Cal ha concluso terzo".

Marquez ha poi affermato che non stava cercando il limite nei primi giri nonostante il notevole vantaggio sugli inseguitori. Per lo spagnolo questa caduta è un passo falso che potrebbe rivelarsi fondamentale nella lotta per il campionato.

"Stavo guidando non molto veloce, non ero sul trentanove e mezzo, quindi la caduta mi ha sorpreso. Dall'esterno potrà sembrare che stessi spingendo al limite, ma posso garantire che non è così. Il campionato fortunatamente è ancora lungo. Gli errori commessi ad inizio anno penalizzano molto. Sono dispiaciuto con il team, ma siamo umani e queste cose possono accadere".

Marc ha infine voluto lodare il lavoro svolto dai meccanici, capaci di far progedire notevolmente la moto dal venerdì alla domenica. Secondo il campione del mondo la Honda ha un potenziale notevole che aspetta solo di essere tirato fuori al massimo.

"Stiamo ancora lavorando per capire la moto. In questo weekend siamo partiti molto indietro e giorno dopo giorno siamo riusciti a migliorare per arrivare in una buona posizione durante il warm up. Dobbiamo capire meglio l'elettronica. La moto ha un buon potenziale, tocca a noi sfruttarlo al massimo".

 

condivisioni
commenti
Lorenzo guarda avanti: "Il mio campionato inizierà ad Austin"
Articolo precedente

Lorenzo guarda avanti: "Il mio campionato inizierà ad Austin"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "La caduta mi ha fatto girare le p... Petrucci ha esagerato!"

Dovizioso: "La caduta mi ha fatto girare le p... Petrucci ha esagerato!"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021