Marquez: "E' curioso festeggiare di più la mia caduta che una vittoria"

condivisioni
commenti
Marquez:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont , MotoGP Editor
05 giu 2018, 09:53

Ancora una volta, una parte dei tifosi presenti al Mugello ha preso di mira Marc Marquez, applaudendo la caduta di cui si è reso protagonista all'inizio della gara. E lo spagnolo non ha nascosto un pizzico di rammarico.

Marc Marquez, Repsol Honda Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Tifosi di Valentino Rossi dopo la caduta di Marc Marquez
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Tifosi di Valentino Rossi
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Pubblico
Marc Marquez, Repsol Honda Team

Dopo la fine burrascorsa della stagione 2015, il rapporto tra i tifosi di Valentino Rossi, in particolare quelli che arrivano al GP d'Italia, e Marc Marquez si è deteriorato drasticamente.

Marc ormai è abituato ad essere fischiato quando sale sul podio, ma in Toscana i fischi si moltiplicano contro il pilota della Honda, al punto che domenica la sua caduta è stata festeggiata ed applaudita quasi come se fosse una vittoria.

"Mi aspettavo già i fischi. Alla fine però festeggiare la caduta di un pilota è triste, perché ci prendiamo i nostri rischi in pista. So che molte persone erano contente della mia caduta, ma è curioso festeggiare di più la caduta di un pilota che la vittoria di un altro" ha detto il pilota di Cervera dopo la gara, che ha concluso al 16esimo posto dopo essere ripartito in seguito alla caduta.

Marquez, tra le altre cose, ci era già rimasto male quando si era visto attaccato dai fischi anche quando era a terra Michele Pirro subito dopo il suo terribile incidente.

"Siamo arrivati a questo punto per diversi fattori, è una conseguenza di qualcosa. E mi è spiaciuto quando venerdì c'era un pilota per terra, e non si sapeva se fosse vivo o morto, ma erano preoccupati solo di fischiarne un altro quando le telecamere lo inquadravano nel box" ha ricordato.

La frustrazione di Marc deriva dalla convinzione che il suo lavoro, oltre a vincere le gare, mira a divertire i tifosi, qualunque sia il loro colore, dando spettacolo in pista. Quindi ha chiesto ai suoi fan di non imitare quelli che lo fischiano.

"Spero che i miei tifosi lo siano anche del motociclismo ed abbiano rispetto per tutti i piloti. Questa è la parte più importante. Questa è la cosa più importante. Quando un pilota cade, se sei felice te lo tieni dentro e basta" ha detto il catalano.

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Sotto-evento Domenica, gara
Location Mugello
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Autore Oriol Puigdemont
Tipo di articolo Ultime notizie