MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 giorni

Marquez: "Dobbiamo dare il 100% in ognuno dei 4 GP che rimangono"

condivisioni
commenti
Marquez: "Dobbiamo dare il 100% in ognuno dei 4 GP che rimangono"
Di:
10 ott 2017, 10:26

Pur essendosi ripreso la leadership in solitaria nel Mondiale, il pilota della Honda tiene alta la guardia ed è pronto ad andare all'attacco a Motegi, nella gara che apre una tripletta asiatica che rischia di essere decisiva.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
Il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
Il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez si è ripreso la vetta solitaria della classifica iridata della MotoGP ad Aragon, ma non sembra intenzionato ad amministrare il suo vantaggio di 16 punti sulla Ducati di Andrea Dovizioso nel GP del Giappone, che questo fine settimana aprirà la tripletta asiatica.

Il pilota della Honda, infatti, ha spiegato che per il momento è meglio continuare a ragionare di gara in gara e non fare il passo più lungo della gamba.

"Ci sono ancora quattro GP e dobbiamo dare il 100% in ognuno di questo, a partire dalla tripletta asiatica. Queste sono gare molto impegnative per via del fuso orario e delle differenti condizioni climatiche. Con un campionato aperto come quest'anno, saranno una sfida ancora più grande" ha detto Marc.

In questa fase della stagione poi può contare su una RC213V che si è rivelata competitiva su qualsiasi genere di tracciato. L'unica gara giù dal podio è stata infatti quella di Silverstone, nella quale ha accusato la rottura del motore.

"La cosa più importante per noi è che, tolta Silverstone, da Barcellona siamo saliti sul podio in ogni gara. Abbiamo fatto un ottimo lavoro perché abbiamo gestito circuiti e situazioni diverse. Questo ci rende fiduciosi e dimostra che abbiamo un ottimo livello ovunque".

In passato, inoltre, il tracciato di Motegi gli ha sempre dato delle soddisfazioni importanti: "Ho grandi ricordi del Giappone, perché a Motegi ho vinto l'anno scorso e per due volte ho festeggiato il titolo. In ogni stagione però la storia è diversa, quindi dobbiamo farci trovare concentrati e pronti a gestire ogni tipo di situazione".

Sarà fondamentale però trovare il setting giusto per la sua Honda: "Le condizioni del tracciato possono variare notevolmente a Motegi e dovremo lavorare duramente sul set-up per trovare un giusto compromesso tra l'accelerazione e le staccate violente. Ci teniamo molto però ad ottenere un buon risultato davanti ai tifosi della Honda".

Prossimo Articolo
MotoGP 2017: ecco gli orari tv di Sky e TV8 per il GP del Giappone

Articolo precedente

MotoGP 2017: ecco gli orari tv di Sky e TV8 per il GP del Giappone

Prossimo Articolo

Nuova configurazione dell'impianto di alimentazione per Aprilia

Nuova configurazione dell'impianto di alimentazione per Aprilia
Carica commenti