Marquez davanti a Lorenzo nei test di Jerez de la Frontera

condivisioni
commenti
Marquez davanti a Lorenzo nei test di Jerez de la Frontera
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
25 apr 2016, 17:32

Marc Marquez ha preceduto per appena 19 millesimi di secondo il connazionale della Yamaha. Terzo crono per la Suzuki di Vinales, poi Valentino Rossi. La Michelin ha portato tre nuove gomme anteriori da provare.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing leads at the start
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Andrea Iannone, Ducati Team
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing and Marc Marquez, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing and Marc Marquez, Repsol Honda Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Aleix Espargaro, Team Suzuki MotoGP and Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Il lunedì post Gran Premio è solitamente una giornata che i team di MotoGP dedicano al rientro alle rispettive basi, invece oggi sono stati impegnati in una giornata di test sul tracciato di Jerez de la Frontera che, nel fine settimana appena terminato, ha ospitato il quarto appuntamento della stagione 2016 della classe regina delle due ruote.

Molte squadre hanno approfittato della giornata di prove per testare nuove componenti, mentre la Michelin ha fatto debuttare tre nuovi tipi di pneumatici anteriori - di costruzione differente - mentre quelle posteriori sono rimaste le medesime utilizzate nel weekend andaluso.

Il più veloce della giornata odierna è stato Marc Marquez, in sella alla sua Honda HRC RC213V numero 93. Il catalano ha fermato il cronometro in 1'39"313, mentre Daniel Pedrosa si è dovuto accontentare del quinto tempo, staccato di oltre tre decimi dal compagno di squadra. Sulle Honda è stata montata una versione aggiornata delle alette, la quarta stagionale, ma anche un nuovo forcellone che hanno provato sia Marquez che Pedrosa. Lavoro anche sulle mappature per migliorare il comportamento del motore.

Secondo a soli 19 millesimi di secondo da Marquez ecco Jorge Lorenzo. Valentino Rossi, fresco della vittoria colta ieri pomeriggio, si è invece fermato al quarto posto della graduatoria odierna, a 333 millesimi dal pilota di punta del team HRC. Sia Lorenzo che Rossi hanno provato un differente posizionamento del serbatoio sulla M1, ma anche un nuovo layout dello scarico provato solo dal maiorchino e già utilizzato da Rossi.

Terzo crono per Maverick Vinales con la prima delle Suzuki GSX-RR. Lo spagnolo si è fermato a 223 millesimi di secondo dal connazionale della Honda e ha potuto concentrarsi sulla messa a punto della sua moto. Aleix Espargaro si è piazzato ai confini della Top Five, non andando oltre il sesto tempo e facendo test riguardo l'elettronica sulla sua GSX-RR. Entrambi gli alfieri Suzuki hanno compiuto il test utilizzando il telaio 2015.

Cal Crutchlow si è issato alle spalle di Aleix Espargaro con la sua Honda RC213V gestita dal team di Lucio Cecchinello. Dietro il britannico ecco la prima delle Ducati, quella di Andrea Iannone, ottavo, mentre Andrea Dovizioso ha completato la Top Ten. Il forlivese ha provato nuovamente una forcella anteriore già provata nei test in Qatar e ha così potuto valutarla al meglio. Probabilmente sarà già usata a partire dalla prossima gara, prevista a Le Mans. Iannone, così come Dovizioso, si è concentrato sulla valutazione delle nuove gomme anteriori provate dalle Michelin.

Davanti a "DesmoDovi" si è classificato Pol Espargaro, ancora una volta il pilota più veloce dei due Yamaha Tech3. Lo spagnolo ha lavorato sull'elettronica, mentre Bradley Smith sul comportamento della sospensione posteriore.

Per quanto riguarda Aprilia, Alvaro Bautista e Stefan Bradl hanno provato un nuovo telaio, un nuovo forcellone e anche alcune nuove componenti del motore della RS-GP 2016. Ricordiamo infatti che la casa di Noale può sfruttare le concessioni e modificare il motore nel corso della stagione, contrariamente a Yamaha, Honda e Ducati.

Posizione Pilota Team Tempo
1  Marc Marquez Repsol Honda Team 1:39.313
2  Jorge Lorenzo Yamaha Factory Racing 1:39.332
3  Maverick Vinales Team Suzuki ECSTAR 1:39.536
4  Valentino Rossi Yamaha Factory Racing 1:39.632
5  Dani Pedrosa Repsol Honda Team 1:39.646
6  Aleix Espargaro Team Suzuki ECSTAR 1:39.682
7  Cal Crutchlow Team LCR 1:39.812
8  Andrea Iannone Ducati Team 1:39.879
9  Pol Espargaro Tech 3 1:39.942
10  Andrea Dovizioso Ducati Team 1:40.027
11  Bradley Smith Tech 3 1:40.335
12  Yonny Hernandez Aspar Racing Team 1:40.351
13  Stefan Bradl Aprilia Racing Team Gresini 1:40.674
14  Jack Miller Estrella Galicia 0,0 Marc VDS 1:40.681
15  Scott Redding Octo Pramac Yakhnich 1:40.844
16  Tito Rabat Estrella Galicia 0,0 Marc VDS 1:40.919
17  Alvaro Bautista Aprilia Racing Team Gresini 1:40.960
18  Michele Pirro Octo Pramac Yakhnich 1:41.442
19  Eugene Laverty Aspar Racing Team 1:41.462
Prossimo articolo MotoGP
Valentino, l'Highlander della MotoGP che continua a stupire

Articolo precedente

Valentino, l'Highlander della MotoGP che continua a stupire

Prossimo Articolo

I sensori di pressione saranno obbligatori dal GP d'Italia

I sensori di pressione saranno obbligatori dal GP d'Italia
Carica commenti