MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
29 giorni

Marquez, che vittoria a Brno. Disastro Ducati e Yamaha nelle strategie

condivisioni
commenti
Marquez, che vittoria a Brno. Disastro Ducati e Yamaha nelle strategie
Di:
6 ago 2017, 13:15

Tripletta spagnola a Brno dedicata ad Angel Nieto. Rossi e Dovizioso penalizzati dal cambio moto, chiudono 4° e 6°. Bravo Petrucci che chiude settimo. Altro calvario per Iannone.

Il Gran Premio della Repubblica Ceca di MotoGP ha confermato la forza che la Honda ha mostrato per tutto il fine settimana con la Casa giapponese che ha centrato una fantastica doppietta sul tracciato di Brno grazie alla vittoria di Marc Marquez e al secondo posto di un solido e competitivo Daniel Pedrosa.

Il successo di Marquez è stato costruito dalla partenza, con la scelta sbagliata della gomma posteriore sulla RC213V numero 93. La gomma morbida da pioggia posteriore è durata pochissimo e Marc è stato costretto a rientrare immediatamente ai box per cambiarla con una slick.

La pista si è asciugata in maniera repentina e Marc ha così tratto immediatamente beneficio dal cambio gomme. Pedrosa è stato bravo a replicare la mossa in breve tempo, riuscendo così a perdere relativamente poco e a chiudere la corsa in seconda posizione.

A dare un'ulteriore, involontaria mano alle Honda sono state Yamaha e Ducati, che hanno clamorosamente sbagliato la strategia non capendo in maniera celere quale fosse il momento ideale di passare a una moto dotata di gomme slick.

Maverick Vinales è entrato ai box dopo due giri dopo Marquez, così come gran parte del resto dei piloti, rientrando in pista in posizione tale da poter battagliare per il podio. Dopo aver superato Crutchlow e Petrucci, Maverick si è involato verso il podio e per lui sono punti importanti dopo un fine settimana in cui ha avuto molti problemi di grip sulla sua M1. Per la Spagna una grande tripletta, che è stata giustamente dedicata alla memoria di Angel Nieto, scomparso all'inizio del fine settimana a 70 anni dopo un incidente stradale.

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, invece, sono stati gli ultimi tra i top rider ad aver cambiato gomme (un giro dopo Vinales, tre dopo Marquez) e questo li ha penalizzati in maniera enorme. Entrambi sono stati chiamati a una rimonta notevole dopo essere rientrati in pista rispettivamente in 14esima e in 15esima posizione. Il "Dottore" è riuscito a risalire sino ai piedi del podio, colto dopo un duello appassionante con Crutchlow, volto a proprio favore all'ultimo giro dopo un grande sorpasso.

Dovizioso, invece, ha concluso sesto, proprio alle spalle del pilota britannico del team Honda LCR. Il forlivese è stato il miglior ducatista, ma la sua posizione, così come quella di Rossi, avrebbe potuto essere decisamente migliore con una strategia più oculata dal parte dei rispettivi muretti. Strana invece la gara di Jorge Lorenzo. Partito subito fortissimo, Jorge è andato in testa alla corsa nei primi giri per poi crollare in breve tempo. Cambiata la moto, il maiorchino non ha più trovato un buon feeling in pista e ha chiuso la gara in 15esima posizione.

Danilo Petrucci è stato bravo a resistere alla rimonta di Rossi e Dovizioso, ma ha dovuto cedere proprio negli ultimi giri e ha concluso in settima posizione. Un bel risultato per il pilota del team Pramac, soprattutto considerando i problemi che ha avuto con il posteriore della sua Desmosedici nell'arco di tutto il fine settimana.

Ottava e nona posizione per i due fratelli Espargaro, con Aleix che ha avuto la meglio nei confronti di Pol per appena 2 decimi di secondo sul traguardo. Bel risultato sia per Aprilia che per KTM, capaci di tenersi alle proprie spalle la Yamaha Tech 3 di Jonas Folger. Ottimo risultato di Alex Rins, che chiude 11esimo con un passo decente e autore di una gara solida.

Ancora una gara molto difficile per Andrea Iannone, caduto in pit lane mentre stava per cambiare moto. Il pilota di Vasto ha cercato di evitare l'Aprilia di Aleix Espargaro (penalizzato poi di 3 posizioni in gara da cedere nel corso delle ostilità), che stava uscendo dalla sua piazzola, e così ha perso aderenza all'anteriore ed è caduto. Una volta rientrato in pista, si è trovato tra gli ultimi e non è riuscito a recuperare.

Cla #RiderBikeGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 22 44'15.974     161.1   25
2   26 spain Daniel Pedrosa  Honda 22 44'28.412 12.438 12.438 160.3   20
3   25 spain Maverick Viñales  Yamaha 22 44'34.109 18.135 5.697 160.0   16
4   46 italy Valentino Rossi  Yamaha 22 44'36.440 20.466 2.331 159.8   13
5   35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 22 44'36.866 20.892 0.426 159.8   11
6   4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 22 44'39.233 23.259 2.367 159.7   10
7   9 italy Danilo Petrucci  Ducati 22 44'40.053 24.079 0.820 159.6   9
8   41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 22 44'46.533 30.559 6.480 159.2   8
9   44 spain Pol Espargaro  KTM 22 44'46.728 30.754 0.195 159.2   7
10   94 germany Jonas Folger  Yamaha 22 44'49.210 33.236 2.482 159.1   6
11   42 spain Alex Rins  Suzuki 22 44'49.264 33.290 0.054 159.1   5
12   5 france Johann Zarco  Yamaha 22 44'50.569 34.595 1.305 159.0   4
13   17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 22 44'50.671 34.697 0.102 159.0   3
14   43 australia Jack Miller  Honda 22 44'54.036 38.062 3.365 158.8   2
15   99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 22 44'56.074 40.100 2.038 158.7   1
16   45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 22 45'00.350 44.376 4.276 158.4    
17   53 spain Tito Rabat  Honda 22 45'01.428 45.454 1.078 158.4    
18   22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 22 45'09.950 53.976 8.522 157.9    
19   29 italy Andrea Iannone  Suzuki 22 45'39.320 1'23.346 29.370 156.2    
20   8 spain Hector Barbera  Ducati 21 45'39.631 1 giro 1 giro 149.0    
  dnf 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 20 41'10.379 2 giri 1 giro 157.4 Ritirato  
  dnf 76 france Loris Baz  Ducati 15 31'01.736 7 giri 5 giri 156.7 Accident  
  dnf 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 12 25'15.031 10 giri 3 giri 154.0 Accident

Prossimo Articolo
Ducati, la carena fa discutere. Ciabatti: "E' nei limiti del regolamento"

Articolo precedente

Ducati, la carena fa discutere. Ciabatti: "E' nei limiti del regolamento"

Prossimo Articolo

MotoGP, Classifica Piloti: Marquez allunga su Vinales, Dovi e Rossi

MotoGP, Classifica Piloti: Marquez allunga su Vinales, Dovi e Rossi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Repubblica Ceca
Sotto-evento Domenica, gara
Location Brno Circuit
Autore Giacomo Rauli