Márquez amaro: “Non ho saputo cogliere l’occasione della pioggia”

Marc Márquez è stato molto autocritico dopo la doppia caduta nel Gran Premio di Francia, affermando che non c’era bisogno di finire a terra.

Márquez amaro: “Non ho saputo cogliere l’occasione della pioggia”

Marc Marquez è tornato in Portogallo dopo nove mesi di assenza e né a Portimao né a Jerez è riuscito ad avvicinarsi al suo livello abituale a causa degli impedimenti fisici essendo in pieno processo di recupero dalla frattura del braccio destro.

Tuttavia, questa domenica a Le Mans, nella caotica gara flag-to-flag iniziata sull’asciutto e finita in condizioni miste, abbiamo avuto modo di vedere il Marc Marquez di sempre, rapido nel cambio di moto e al comando della gara. Il campione che è in lui si è rialzato da una prima caduta ed è tornato in gara per rimontare girando più veloce dei primi, nonostante fosse indietro.

“Le sensazioni sono negative perché sento di non aver approfittato dell’opportunità che mi ha dato la pioggia, ma è parte del ritorno alle gare. A Jerez e Portimao è stato facile accettarlo, perché vedevo che fisicamente non ero in grado, ma qui con la pioggia ho potuto fare un po’ di più, era molto tempo che non ero in testa a una gara”, ha commentato il pilota Honda al termine della gara.

Nonostante le buone sensazioni, Marc si è mostrato contrariato: “Sono più arrabbiato della seconda caduta, la prima è una di quelle che può capitare, le condizioni erano delicate. Ma la seconda era totalmente superflua, stavo pensando più alla posizione sulla moto che alla gara e questo è pericoloso, non c’era bisogno”.

 

Anche se ha fatto autocritica, Marquez ha guardato il lato positivo: “Sono contento perché questo fine settimana si sono viste delle cose buone, soprattutto in gara quando ha iniziato a piovere. Sono riuscito a cambiare la moto, ad affrontare il flag-to-flag e a condurre la gara. Non è stato un problema e questa cosa mi fa stare più tranquillo”.

“Sull’acqua il fisico non era un problema e ho potuto guidare più o meno come volevo, sono stato veloce e abile, ma sull’asciutto ho notato i limiti. Si fanno passi in avanti e forse uno di questi riguarda quello che abbiamo visto oggi. Mi sentivo forte e a mio agio, ma non sono stato in grado di approfittarne e devo essere autocritico: con le condizioni che c’erano avrei potuto ottenere un gran risultato”.

Con questo primo zero da quando è rientrato, Marquez resta a 64 punti dal leader Quartararo e le opzioni di lottare per il titolo sono già compromesse: “Già avevo detto che quest’anno non avrei pensato al titolo, quello che è successo in questa gara non influenza i miei obiettivi, spero di rimpiangere questi punti a fine anno, sarebbe il segnale che andiamo forte. Mi manca molto per essere al cento per cento, soprattutto sull’asciutto”.

Ha iniziato a piovere molto forte proprio nel momento del cambio moto e questo è stata la fase migliore per Marc, che ha guadagnato posizioni superando Quartararo ed essendo il più rapido: “Sono entrato insieme a lui perché ho visto che non accelerava all’ingresso della pit lane ed era mezzo secondo avanti, quindi ho potuto sorpassarlo nel cambio moto, come avviene in Formula 1”.

“Sono fermo da quasi un anno, nel 2020 ho fatto solo una gara e non l’ho finita, è molto tempo che non gareggio. Avverto la mancanza delle gare, stare con altri piloti in pista, la lotta, i sorpassi...oggi era una grande opportunità, mi sono lasciato trasportare dalle buone sensazioni. Siamo stati pazienti e fa tutto parte del recupero, ma mi sarebbe piaciuto sfruttare la situazione di oggi perché era una grande occasione di fare un ottimo risultato. Anche se in queste condizioni ottenere un gran risultato avrebbe mascherato la realtà”.

condivisioni
commenti
Bagnaia fiero della rimonta: "Riesco sempre a reagire"
Articolo precedente

Bagnaia fiero della rimonta: "Riesco sempre a reagire"

Prossimo Articolo

Rossi: "Le gare 'flag to flag' sono più pericolose"

Rossi: "Le gare 'flag to flag' sono più pericolose"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021