Marini: "Voglio migliorare per mostrare tutto il mio potenziale"

Luca Marini debutta nel 2021 in MotoGP in sella alla Ducati del team Esponsorama. Oggi però ha mostrato la livrea insieme ai piloti dello Sky Racing Team VR46, di cui continua a formarne parte anche quest'anno nella classe regina.

Marini: "Voglio migliorare per mostrare tutto il mio potenziale"

Nella giornata odierna, lo Sky Racing Team VR46 ha presentato le moto che disputeranno la stagione 2021 di MotoGP e Moto2. Nella classe regina ci sarà Luca Marini a rappresentare i colori della VR46 Riders Academy: il giovane fratello di Valentino Rossi debutterà in MotoGP da vice campione del mondo nel 2020, al culmine di cinque stagioni nella classe intermedia, dove ha mostrato il proprio talento guadagnandosi un contratto direttamente con Ducati.

Marini correrà con il team Esponsorama e sarà guidato da una squadra costruita proprio in base alle proprie esigenze. Il team è stato già presentato due settimane fa ad Andorra e quest’oggi il pilota italiano è tornato a mostrare la propria livrea insieme ai piloti dello Sky Racing Team VR46.  

Voi della Academy avete girato a Jerez la settimana scorsa. Le condizioni meteo non erano il massimo, ma avete preso contatto con i ragazzi e con il feeling. Com’è andata?
A Jerez abbiamo girato solo il pomeriggio del secondo giorno, ma è andata molto bene. È stata la prima volta che ho provato la Panigale, pensavo di trovarmi peggio, invece alla fine ho trovato una moto che si guida abbastanza bene, con una potenza incredibile. Quella si sente tantissimo, anche l’elettronica è molto sviluppata, mi sono trovato bene, mi è piaciuta. Poi è stata proprio bella la giornata che ha organizzato Ducati con tutti i piloti perché comunque c’è sempre quel clima competitivo di cercare di fare meglio, quindi già spingevamo molto e ci siamo divertiti.

Hai un’altezza superiore rispetto alla media degli altri piloti. Hai adottato qualche particolare per trovare una posizione di guida confortevole?
Sono già salito sulla moto con tuta e casco e abbiamo preso già qualche misura. Stanno lavorando per farmi avere la posizione di guida più comoda possibile per farmi stare a mio agio. Negli anni passati, Ducati ha avuto piloti molto diversi come stature, basta pensare a Petrucci e Dovizioso. Sono salito proprio sulle loro moto ed erano completamente diverse. Sono contento che ognuno possa personalizzarla per quanto riguarda l’ergonomia. Penso che sia molto importante, perché è una moto che richiede molto sforzo fisico, quindi bisogna cercare di stare più comodi possibile, ma nello stesso tempo rendere al meglio, perché richiede un bilanciamento di pesi che sia sempre corretto in ogni fase della guida.

Pecco ti ha consigliato di non andare a cercare i tempi nei test, ma di lavorare su altri aspetti, sulle gomme usate, per esempio. Come hai preso il consiglio di Pecco e come ti proietti verso i test?
Ogni consiglio in questo momento è molto importante per me, quindi sto cercando di raccogliere più informazioni possibile da chiunque, sicuramente da persone che hanno più esperienza di me in MotoGP. Avevo già parlato a lungo con il mio capotecnico e con la mia squadra e stiamo già organizzando un piano tecnico adeguato per i test in Qatar, perché abbiamo visto che fare dei risultati nei test serve a poco, perché quello che conta sono i punti di domenica in gara.

Il tuo contratto è con Ducati, ma sappiamo che la VR46 parla anche con altri costruttori per la prossima stagione. Cosa significa questo per te in termini di contratto per la prossima stagione? Cambia qualcosa?
Onestamente, ci sono molte cose fuori dal mio controllo. Credo che la cosa più importante sia concentrarsi sulla guida e fare un grande lavoro questa stagione, specialmente nella prima parte. Perché ci sono molte cose nuove da imparare. Ora non importa come andrà il futuro tra uno o due anni. Mi devo concentrare nella prima parte del campionato e poi nella seconda, spero di fare dei risultati migliori. A fine stagione vedremo come sarà il futuro, ma per ora per me è difficile pensare anche a queste cose che mi tolgono molta energia. Ci sono molte persone che lavorano su questo aspetto per prendere la decisione giusta.

Cosa auguri a Valentino nella vita? Qual è il tuo primo ricordo significativo con lui?
Gli auguro che sia felice, perché secondo me è la cosa più importante nella vita in generale. Quindi spero che sia felice e che faccia ciò che più gli piace senza nessuna preoccupazione. Ho tanti ricordi, frammenti di quando ero alle gare e andavo a vederle da piccolino in tutto il mondo. Quindi ho tantissimi ricordi legati al paddock, ma il primo ricordo a casa mi ricordo che abbiamo giocato con la Play Station, stavamo in salotto e si è unito pure lui stranamente, perché non giocava mai con me. Però è stato un bel momento.

Dove ti senti migliorato di più sotto l’aspetto tecnico e personale nel tuo percorso fino ad ora?
Arrivo in MotoGP non dopo tanti anni, ma dopo gli anni giusti. Se guardiamo gli altri piloti, la quantità di anni nel mondiale è molto simile. Ho fatto cinque stagioni in Moto2, che sono il giusto tempo per migliorare se stessi in ogni ambito per poi fare questo grande salto. Mi sento migliorato sia sotto l’aspetto tecnico sia sotto quello personale e spero di continuare a migliorare così tanto perché sono sicuro di non aver espresso ancora tutto il mio potenziale.

La moto di Luca Marini, Sky VR46 Team
La moto di Luca Marini, Sky VR46 Team
1/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

La moto di Luca Marini, Sky VR46 Team
La moto di Luca Marini, Sky VR46 Team
2/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

La moto di Luca Marini, Sky VR46 Team
La moto di Luca Marini, Sky VR46 Team
3/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Sky VR46 Team
Luca Marini, Sky VR46 Team
4/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Sky VR46 Team
Luca Marini, Sky VR46 Team
5/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Sky VR46 Team
Luca Marini, Sky VR46 Team
6/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Sky VR46 Team
Luca Marini, Sky VR46 Team
7/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Sky VR46 Team
Luca Marini, Sky VR46 Team
8/14

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing
Luca Marini, Esponsorama Racing
9/14

Foto di: Ducati Corse

Luca Marini, Esponsorama Racing, Francesco Bagnaia, Ducati Team, Jack Miller, Ducati Team
Luca Marini, Esponsorama Racing, Francesco Bagnaia, Ducati Team, Jack Miller, Ducati Team
10/14

Foto di: Ducati Corse

Luca Marini, Esponsorama Racing
Luca Marini, Esponsorama Racing
11/14

Foto di: Ducati Corse

Enea Bastianini, Esponsorama Racing, Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing, Jack Miller, Ducati Team
Enea Bastianini, Esponsorama Racing, Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing, Jack Miller, Ducati Team
12/14

Foto di: Ducati Corse

Luca Marini, Esponsorama Racing
Luca Marini, Esponsorama Racing
13/14

Foto di: Ducati Corse

Luca Marini, Esponsorama Racing
Luca Marini, Esponsorama Racing
14/14

Foto di: Ducati Corse

condivisioni
commenti
Xaus: "Marini ha ereditato tanto da suo fratello Valentino"
Articolo precedente

Xaus: "Marini ha ereditato tanto da suo fratello Valentino"

Prossimo Articolo

Meregalli: "Credo in Vinales più di lui stesso"

Meregalli: "Credo in Vinales più di lui stesso"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021