Marini: “Se avessi spinto di più mi sarei avvicinato a Pecco”

Luca Marini ha sfiorato l'impresa a Misano, chiudendo la qualifica a 85 millesimi dal poleman Bagnaia e conquistando la prima fila in MotoGP per la prima volta. Il pilota del team Sky VR46 Avintia è entusiasta, ma rivela di aver avuto ancora un po' di margine che non ha sfruttato.

Marini: “Se avessi spinto di più mi sarei avvicinato a Pecco”

A Misano è grande festa per Ducati, che ha monopolizzato la prima fila con uno stratosferico Pecco Bagnaia seguito dal compagno di squadra Jack Miller. Ma in terza posizione troviamo un sorprendente Luca Marini, autore di una qualifica solida, culminata con un tempo incredibile. Il rookie, in sella alla Desmosedici del team Sky VR46 Avintia, conquista così la prima fila in MotoGP per la prima volta, in condizioni che esaltano sicuramente le caratteristiche della moto e le doti del pilota.

Marini è uno dei pochi che riesce ad avvicinare pericolosamente il tempo di Bagnaia e sfiora l’impresa. La pole position è mancata per soli 85 millesimi, ma il pilota del team Esponsorama  rivela di aver avuto qualcosa in più nel taschino che forse non ha sfruttato per restare conservativo. Maro afferma che con un po’ di spinta in più avrebbe anche raggiunto Pecco, ma resta comunque la soddisfazione per un grand traguardo raggiunto.

 

“È una grande soddisfazione – afferma Luca Marini al termine della qualifica del Gran Premio dell’Emilia Romagna – anche se non ha il valore di ottenere una prima fila in condizioni normali, di tutto asciutto. Ma in queste condizioni la differenza tra le moto si assottiglia, quindi il pilota può fare ancora la differenza. Ho cercato di cogliere questa opportunità, di fare qualcosa in più io. Alla fine è andata molto bene, ho fatto un buon giro, mi sono tenuto un po’ di margine all’ultima curva, devo dire la verità, perché non volevo commettere un errore alla fine, anche solo toccare il verde in uscita. Era troppo importante concludere il giro. Forse, se avessi spinto un po’ di più, mi sarei avvicinato a Pecco, ma va bene anche la prima fila”.

Al di là della mancata pole, Marini è comunque contento di quanto raccolto in questa giornata, che userà come esperienza per crescere ancora: “È un risultato incredibile di cui essere fieri. Voglio godermi questo momento insieme alla mia squadra, perché comunque è stata una stagione complicata, ma quando ho avuto il giusto feeling sulla moto sono sempre stato molto veloce. Dobbiamo ancora lavorare in alcune aree e domani la gara sarà un’ottima occasione per provare qualcosa da capire e per imparare. Cercherò di stare con i migliori piloti del mondo più giri possibile, anche se so che in condizioni di asciutto non sono così veloce e sarà impossibile lottare per queste posizioni davanti. Ma farò tutto quello che sarà possibile per essere lì”.

Leggi anche:

Il giovane fratello di Rossi conquista la prima fila nell’ultima qualifica di Valentino a Misano, pista dedicata a Marco Simoncelli, di cui oggi ricorre il decimo anniversario della tragica scomparsa. Marini però resta lucido ed è già proiettato verso la gara, momento culmine del weekend: “Questo è un weekend carico di emozioni, bisogna incanalare tutta questa energia nel modo giusto e cercare di dare il meglio di se stessi per raggiungere questi grandi risultati che migliorano ancora questo weekend, ci sono molte cose toccanti, importanti. Però dobbiamo restare concentrati sul nostro lavoro e stasera fino a una certa ora ci godiamo questo momento, poi si lavora per domani perché comunque la gara è sempre più importante della qualifica”.

“Questa prima fila è assolutamente una delle cose migliori della mia carriera – prosegue – la metto sul podio delle cose più belle. La prima fila in MotoGP è tanta roba! Avevo visto però che si poteva fare già dalle FP4, quindi ho cercato di essere concentrato, freddo e ho provato a fare un giro pulito senza commettere errori. Però ottenere questi risultati in MotoGP ha tutto un altro sapore, è completamente un altro mondo rispetto alla Moto2, perché qui ci sono 23-24 piloti incredibili, quindi già metterne dietro così tanti ha valore. Il prossimo anno sarà il momento giusto per pensare a queste cose, adesso devo continuare a crescere, a lavorare e migliorare il mio feeling con la moto”.

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bagnaia: "La Q1 mi è servita tanto per la pole"
Articolo precedente

Bagnaia: "La Q1 mi è servita tanto per la pole"

Prossimo Articolo

Rossi ultimo, lo consola Marini 3°: "Sono orgoglioso di Luca"

Rossi ultimo, lo consola Marini 3°: "Sono orgoglioso di Luca"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021