Losail, Libere 3: Dovi rimane davanti. Rossi cade, Vinales in Q1

Sabbia e vento non permettono miglioramenti rispetto a ieri. La classifica rimane immutata. Rossi a terra alla Curva 5 come Rabat. Vinales dovrà scendere in pista già nella Q1 di questo pomeriggio.

Losail, Libere 3: Dovi rimane davanti. Rossi cade, Vinales in Q1

Le condizioni della pista di Losail sono state le vere protagoniste del terzo turno di prove libere del Gran Premio del Qatar della MotoGP. Il vento, oggi molto più forte rispetto a ieri, ha portato in pista tanta sabbia, rendendola sporca e decisamente più lenta rispetto ai primi due turni di libere svolti nella giornata di ieri.

Le condizioni sono risultate così difficili che nessuno è riuscito a migliorare il proprio riferimento ottenuto ieri e così davanti a tutti troviamo ancora una volta Andrea Dovizioso in sella alla sua Ducati Desmosedici GP 2018 grazie al tempo di 1'54"361. Il forlivese ha continuato a lavorare con il telaio modificato che ha iniziato a usare nei test di Buriram, in Thailandia, mentre Jorge Lorenzo - quarto - ha proseguito con quello che ha fatto il suo esordio a Sepang.

Danilo Petrucci è rimasto secondo a 6 millesimi dal miglior tempo di Dovizioso, e così troviamo in testa due Ducati ufficiali davanti alla Suzuki di Alex Rins. In Top 5 anche la seconda Suzuki, quella di Andrea Iannone.

Le pessime condizioni della pista hanno di fatto costretto Maverick Vinales ad accontentarsi dell'11esimo tempo. Questo significa che per accedere alla Q2 delle Qualifiche dovrà necessariamente affrontare la Q1 e chiuderla entro i primi due posti.

Turno complicato per il compagno di squadra dello spagnolo, ovvero Valentino Rossi. Il 9 volte iridato del Motomondiale prenderà parte direttamente alla Q2 grazie al nono tempo ottenuto ieri pomeriggio, ma a inizio turno è stato autore di una scivolata alla Curva 5, fortunatamente per lui risultata innocua. A pochi secondi dall'esposizione della bandiera a scacchi il "Dottore" è uscito dalla corsia box per fare un ulteriore run ma questo è stato letteralmente stoppato dalla carena della sua M1, che si è sganciata e lo ha costretto a rientrare subito ai box dopo un giro molto lento.

Da segnalare inoltre la scivolata di Tito Rabat (13esimo in classifica) sempre alla Curva 5, un cambio di direzione che oggi è risultato piuttosto ostico per tutti i piloti delle tre categorie del Motomondiale. Tito, in ingresso curva, ha perso l'anteriore della sua Ducati Desmosedici 2017 ed è scivolato. Fortunatamente anche lui non ha riportato alcuna conseguenza fisica.

Per la cronaca il miglior tempo è stato ottenuto da Johann Zarco con la Yamaha M1 del team Tech3. Il francese ha preceduto l'australiano Jack Miller sulla Ducati 2017 del team Pramac e la Desmosedici 2018 di Danilo Petrucci. Quarta piazza per Marc Marquez davanti alla prima Suzuki, quella di Andrea Iannone.

Cla#RiderBikeGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 5 france Johann Zarco  Yamaha 15 1'54.966     168.467 333
2 43 australia Jack Miller  Ducati 16 1'55.463 0.497 0.497 167.742 333
3 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 10 1'55.668 0.702 0.205 167.444 342
4 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 18 1'55.750 0.784 0.082 167.326 337
5 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 15 1'55.777 0.811 0.027 167.287 333
6 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 17 1'55.830 0.864 0.053 167.210 338
7 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 10 1'55.980 1.014 0.150 166.994 342
8 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 17 1'56.009 1.043 0.029 166.952 341
9 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 13 1'56.049 1.083 0.040 166.895 334
10 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 15 1'56.058 1.092 0.009 166.882 338
11 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 16 1'56.131 1.165 0.073 166.777 336
12 44 spain Pol Espargaro  KTM 15 1'56.260 1.294 0.129 166.592 338
13 42 spain Alex Rins  Suzuki 16 1'56.286 1.320 0.026 166.554 332
14 53 spain Tito Rabat  Ducati 12 1'56.310 1.344 0.024 166.520 332
15 55 malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 17 1'56.604 1.638 0.294 166.100 328
16 21 italy Franco Morbidelli  Honda 16 1'56.779 1.813 0.175 165.851 330
17 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 18 1'56.859 1.893 0.080 165.738 335
18 45 united_kingdom Scott Redding  Aprilia 13 1'56.875 1.909 0.016 165.715 324
19 12 switzerland Thomas Lüthi  Honda 17 1'57.046 2.080 0.171 165.473 329
20 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 14 1'57.118 2.152 0.072 165.371 332
21 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 15 1'57.146 2.180 0.028 165.332 335
22 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 16 1'57.208 2.242 0.062 165.244 335
23 10 belgium Xavier Simeon  Ducati 14 1'57.519 2.553 0.311 164.807 335
24 30 japan Takaaki Nakagami  Honda 17 1'57.688 2.722 0.169 164.570 328
condivisioni
commenti
Zarco: "Sarebbe fantastico essere compagno di team di Marquez"
Articolo precedente

Zarco: "Sarebbe fantastico essere compagno di team di Marquez"

Prossimo Articolo

Losail, Libere 4: tripletta italiana con Dovi davanti a Petrucci e Rossi

Losail, Libere 4: tripletta italiana con Dovi davanti a Petrucci e Rossi
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021