Lorenzo: "Trovate soluzioni positive per far girare la moto"

La giornata di test di Jerez de la Frontera si è rivelata utile per il pilota della Yamaha, che è riuscito a migliorare il feeling con la sua M1 dopo le difficoltà incontrate nel weekend di gara. Ora dovrà verificare i responsi su altre piste.

La giornata di test collettivi della MotoGP andata in scena a Jerez de la Frontera è stata utile per Jorge Lorenzo, che è riuscito a migliorare la capacità di girare della sua Yamaha M1, un aspetto su cui aveva faticato abbastanza durante il weekend di gara concluso al secondo posto.

Il maiorchino ha completato 59 giri ed ha chiuso in seconda posizione grazie ad un 1'39"332 che lo ha posto a pochi millesimi dalla Honda di Marc Marquez. Il suo lavoro si è concentrato soprattutto su alcune modifiche al set-up della M1.

"Abbiamo provato delle impostazioni diverse perché ho visto che durante la gara soffrivo un po' in percorrenza di curva. La moto non girava molto bene e così abbiamo dovuto lavorare su questo e trovato soluzioni positive che proveremo in futuro su altri circuiti. Oltre a questo abbiamo testato tre pneumatici anteriori che sembrano migliori di quelli usati in gara" ha spiegato il campione del mondo in carica.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Jerez, test di Aprile
Sub-evento Lunedì
Circuito Circuito de Jerez
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie