Lorenzo: "Se piove, non so come farò!"

Dopo le difficoltà incontrate ad Assen, dove Jorge Lorenzo ha chiuso decimo a quasi mezzo minuto dal vincitore in una gara di soli 12 giri, il pilota spagnolo si prepara ad un weekend in cui: "Bisognerà inventarsi qualcosa".

Il Gran Premio di Germania non arriva nel momento migliore per Jorge Lorenzo. Il Sachsenring è una pista su cui ultimamente la Yamaha ha faticato, visto che la Honda si è imposta negli ultimi sei anni. E le previsioni meteo che parlano di pioggia per la maggior parte del weekend, un elemento che in Olanda ha infastidito parecchio il campione in carica.ù

Due secondi al giro

Ad Assen, Lorenzo ha concluso la seconda gara a 27 secondi dal vincitore (Jack Miller), in una corsa durata soli 12 giri. Questo significa che l'australiano gli ha rifilato più di due secondi al giro. Lo spagnolo ha lamentato una certa mancanza di feeling con la gomma anteriore della Michelin. Questo fine settimana però ci sarà una mescola più morbida da bagnato, quindi questo potrebbe penalizzarlo meno.

"Se piove non so come farò, bisognerà inventarsi qualcosa" ha detto Lorenzo, che non ha nascosto che comunque la pista olandese gli continua a trasmettere vibrazioni negative. "Qui non ho tanti problemi come ad Assen, soprattutto perché la gomma anteriore dovrebbe funzionare meglio. In entrambi i casi, dovrò metterci un po' più del mio se l'aderenza sarà scarsa" ha spiegato il #99.

"Ho vinto delle gare sul bagnato e in generale posso finire nei primi cinque. Assen è stata un disastro assoluto, che spero non si ripeta. La Michelin ha portato una gomma più morbida che teoricamente dovrebbe aiutare" ha proseguito il pilota delle Baleari, che arriva alla tappa che segna il giro di boa della stagione con 24 punti da recuperare su Marc Marquez.

Dopo quanto sofferto meno di un mese fa, il tre volte campione del mondo della MotoGP (2010, 2012 e 2015) vuole voltare pagina al più presto possibile, ma ancora non riesce a darsi una spiegazione per l'effetto che hanno avuto sul cronometro i suoi problemi: "E' difficile capire come mai stessi andando così lento" ha concluso Lorenzo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Germania
Circuito Sachsenring
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie