MotoGP
02 ago
-
04 ago
Evento concluso
09 ago
-
11 ago
Evento concluso
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Prossimo evento tra
2 giorni
G
GP della Thailandia
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
16 giorni
G
GP del Giappone
18 ott
-
20 ott
Prossimo evento tra
30 giorni
G
GP d'Australia
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
37 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
44 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
58 giorni

Lorenzo: "Se le ali fossero pericolose, le avrebbero proibite dopo due GP"

condivisioni
commenti
Lorenzo: "Se le ali fossero pericolose, le avrebbero proibite dopo due GP"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
12 dic 2016, 10:24

Jorge Lorenzo insiste sul fatto che l'intenzione con cui è stato introdotto il divieto delle alette, che tanto hanno funzionato sulla Ducati, era proprio quella di eliminare un vantaggio della Rossa.

Alas en la moto de Michele Pirro, Ducati Team
Le alette sulla Ducati di Michele Pirro, Ducati Team

Gold and Goose Photography

Durante la prima parte della stagione, la Ducati è stata coinvolta in una battaglia volta a cercare di fermare il divieto dei dispositivi aerodinamici che, nel suo caso, erano un elemento chiave per cercare di controllare l'enorme potenza della Desmosedici.

Alla fine, la pressione delle altre squadre, che le hanno a loro volta introdotte lentamente, ha vinto questa lotta e dal 2017 non sarà più possibile montarle.

I principali motivi per cui si è arrivati a questo divieto erano due: la loro pericolosità e cercare di evitare un aumento dei costi per le squadre.

Questi due argomenti, tuttavia, non hanno convinto la Casa di Borgo Panigale, la quale ritiene che il motivo è semplicemente quello di fargli perdere un vantaggio che si era costruita molto bene.

"Se le alette fossero state davvero una preoccupazione per gli organizzatori in termine di sicurezza, le avrebbero bandite dopo la seconda gara dell'anno. Il layout del tracciato di Barcellona è stato modificato in 10 minuti dopo il tragico incidente di Salom, quindi pensate che ci avrebbero lasciato usare le ali se fossero pericolose?" ha detto Lorenzo a Motorsport.com.

"Secondo me c'è stata una certa influenza da parte di alcuni costruttori, che hanno giocato un ruolo importante nelle riunioni" ha aggiunto lo spagnolo, sostenuto in questa sua tesi da Paolo Ciabatti.

"Quando si parla alette, noi abbiamo lavorato duramente sul fronte aerodinamico rispetto agli altri, che poi hanno dovuto seguirci. I problemi di sicurezza su cui hanno basato il divieto sono inesistenti. Ci sono stati parecchi incidenti quest'anno e nessun pilota si è mai fatto un graffio" ha aggiunto Ciabatti allo stand di Motorsport.com al Motor Show di Bologna.

"E' chiaro che avevamo raggiunto un vantaggio in termini di competitività, perché le abbiamo montate prima degli altri, quindi le hanno vietate per sbarazzarsi di questo vantaggio" conclude il manager italiano, che comunque insiste sul fatto che la Ducati 2017 non avrà problemi di competitività per questo.

Secondo Ciabatti, i tecnici della squadra italiana troveranno delle alternative per evitare il sollevamento della ruota anteriore in accelerazione: "Siamo stati competitivi con le alette, ma lo saremo anche senza di loro".

Scorrimento
Lista

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
1/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
2/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
3/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
4/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
5/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
6/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
7/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
8/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
9/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
10/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
11/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
12/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
13/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
14/20

Foto di: German Garcia

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
15/20

Foto di: German Garcia

Moto de Jorge Lorenzo, Ducati Team

Moto de Jorge Lorenzo, Ducati Team
16/20

Foto di: German Garcia

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
17/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
18/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
19/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
20/20

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Dovizioso: "Iannone non mi mancherà, non ha rispetto"

Articolo precedente

Dovizioso: "Iannone non mi mancherà, non ha rispetto"

Prossimo Articolo

Lorenzo: "Non sono io che devo convincere Stoner"

Lorenzo: "Non sono io che devo convincere Stoner"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo Acquista adesso
Autore Oriol Puigdemont