Lorenzo sarà operato lunedì per ridurre le fratture al piede e arrivare pronto ai test 2019

condivisioni
commenti
Lorenzo sarà operato lunedì per ridurre le fratture al piede e arrivare pronto ai test 2019
Germán Garcia Casanova
Di: Germán Garcia Casanova
01 dic 2018, 17:09

Le fratture al piede del maiorchino non si sono calcificate nel miglior modo possibile, per questo lunedì si recherà alla Clinica Quiron per operarsi e arrivare al top ai test di Sepang nel 2019.

Iniziata la sosta invernale, quella che separa la fine del Motomondiale 2018 e l'avvio della nuova stagione, Jorge Lorenzo dovrà tornare sotto i ferri.

Lunedì il pilota maiorchino sarà sottoposto a un'operazione chirurgica alla Clinica Quiron per sistemare un piccolo problema al piede infortunato durante il Gran Premio d'Aragona 2018.

Ricordiamo infatti che lo scorso 23 settembre Jorge fu protagonista di una sfortunata quanto spettacolare caduta alla prima curva del GP d'Aragona, impattando con violenza contro l'asfalto.

Dopo essere stato portato fuori dalla pista ed essere stato accompagnato al Centro Medico, i dottori diagnosticarono una lussazione all'alluce del piede e una frattura del secondo metatarso. Dopo aver ridotto la lussazione, i dottori immobilizzarono il piede.

Il 27 settembre Lorenzo ha fatto un controllo medico e decise di recarsi a Buriram per prendere parte al Gran Premio di Thailandia. Nel secondo turno di libere, però, il maiorchino è caduto nuovamente ferendosi alla mano sinistra.

Da quel momento Lorenzo non ha più corso sino all'ultima gara della stagione, disputata a Valencia. Prima era stato operato al legamento della mano infortunata il 24 ottobre.

L'aver cercato di correre sia in Thailandia che in Giappone non ha aiutato alla perfetta saldatura delle ossa fratturate nel piede, costringendo così Lorenzo a zoppicare leggermente.

Per risolvere questo problema lunedì Lorenzo si sottoporrà a un intervento alla Clinica Quiron per ridurre le ferite e recuperare al 100% dall'infortunio patito. Questo dovrebbe permettergli di presentarsi ai prossimi test che si svolgeranno nel 2019 a Sepang nella miglior forma possibile, così da poter continuare la sua comprensione della Honda RC213V dopo due anni passati a difendere i colori della Ducati.

Prossimo Articolo
Morbidelli: "Per far andare forte la Yamaha devi guidare fluido e sto imparando a farlo"

Articolo precedente

Morbidelli: "Per far andare forte la Yamaha devi guidare fluido e sto imparando a farlo"

Prossimo Articolo

Jorge Viegas succede a Vito Ippolito come presidente della FIM

Jorge Viegas succede a Vito Ippolito come presidente della FIM
Carica commenti