Lorenzo promuove il lavoro fatto dalla Michelin dopo Jerez

La nuova soluzione soft per il posteriore piace molto al pilota della Yamaha, che è stato il mattatore della prima giornata di prove a Le Mans: ha trovato un grande feeling con la sua M1 fin dalla sessione della mattina.

Jorge Lorenzo è tornato a fare la parte del leone nella prima giornata di prove libere del GP di Spagna di MotoGP. Lo spagnolo ha piazzato la sua Yamaha davanti a tutti in maniera perentoria, soprattutto nella sessione pomeridiana, nella quale ha rifilato quasi quattro decimi al diretto inseguitore Andrea Iannone.

Le cose comunque si erano messe bene fin dal mattino, con la sua M1 che era stata subito molto competitiva: "E' stata una grande giornata, perché sono stato competitivo fin dall'inizio, con il set-up che avevamo impostato come base. Spesso accade di avere delle difficoltà e di dover lottare con la moto, ma questa volta è andato tutto bene: siamo stati veloci già dalla mattina e lo siamo stati ancora di più nel pomeriggio".

Al maiorchino è piaciuta molto la nuova soluzione soft per il posteriore studiata dalla Michelin, che ha provato nel finale della FP2: "La nuova gomma soft che ha portato la Michelin ci ha aiutato a risolvere i problemi della gara scorsa, dove la moto si muoveva tantissimo ed aveva parecchio spinning in rettilineo".

Per questo ha voluto fare i complimenti all'azienda francese per i tempi di reazione molto rapidi: "Sono contento, perché la Michelin ha lavorato duramente e velocemente per fornirci delle gomme migliori dopo i problemi che ci sono stati a Jerez. Penso che questa gomma piaccia a tutti, quindi sono felice".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Francia
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Le Mans Circuit Bugatti
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Intervista