MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
6 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
13 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
33 giorni
G
GP di Stiria
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
41 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
69 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Canceled
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
104 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
118 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
125 giorni
20 nov
-
22 nov
Canceled

Lorenzo polemico con Marquez: "Spero solo che si scusi e che non lo faccia più"

condivisioni
commenti
Lorenzo polemico con Marquez: "Spero solo che si scusi e che non lo faccia più"
Di:
23 set 2018, 15:48

Jorge Lorenzo ha indicato Marc Marquez come colpevole della sua caduta alla prima curva del GP di Aragon ed ha detto che spera che il suo futuro compagno in Honda si vada a scusare e non faccia più cose di questo tipo.

Senza troppi giri di parole, Jorge Lorenzo ha incolpato direttamente ed esclusivamente Marc Marquez per la caduta che ha sofferto alla prima curva del Gran Premio d'Aragon, dicendo che il pilota della Honda gli ha tagliato la strada, obbligandolo ad andare sul lato sporco della pista. Una situazione che lo ha fatto lanciare in aria dalla sua Ducati quando ha spalancato il gas.

Nell'incidente, Jorge si è anche lussato l'alluce del piede destro e procurato una microfrattura del secondo dito dello stesso piede.

Leggi anche:

"Mi sento impotente e molto arrabbiamo per quello che è successo. Il sorpasso di Marc mi ha impedito di entrare in curva, sono dovuto andare lungo, largo sullo sporco. Per evitare che mi passassero quattro o cinque piloti, ho dovuto aprire il gas con la inclinata sullo sporco, così sono caduto e mi sono rotto il piede destro. Ho l'alluce lussato ed un'altra piccola frattura, anche se penso di poter correre in Thailandia" ha detto il pilota della Ducati.

Con questa introduzione, è parso piuttosto chiaro che Lorenzo abbia incolpato Marquez per quello che è successo. Anzi, sembra arrabbiato che la Direzione Gara non abbia preso provvedimenti.

"Non penso nemmeno di andare in Direzione Gara perché so cosa mi direbbero. Una delle cose che mi fa arrabbiare di più è che dall'esterno non si può capire quello che è successo. Ma noi lo sappiamo entrambi. Mi ha bloccato, ho aperto il gas e sono caduto. Mi fa arrabbiare che nessuno supponga che la mia caduta sia stata dovuta all'azione dovuta, dall'esterno sembra solo colpa mia. Marc ha di nuovo rovinato la mia gara. Se mi avesse lasciato spazio, sarei entrato, ma non lo ha fatto" ha detto Lorenzo.

Leggi anche:

Lorenzo è parso davvero arrabbiato per quello che è successo: "Le gare non si vincono alla prima curva. Se mi entri aggressivo, va bene, ma lasciami spazio".

Lo spagnolo della Ducati poi ha detto di aspettarsi le scuse da parte del suo futuro compagno di squadra in Honda: "Spero solo che venga a scusarsi e che non lo faccia più, altrimenti dovrò guidare in un modo che non mi piace. Lui sa cosa è successo davvero. Ha distrutto la mia gara, il mio piede e probabilmente anche i miei prossimi GP" ha proseguito.

"In Direzione Gara, con manovre che sembrano più dure da fuori, penalizzano senza che sia successo niente. Andrò alla Safety Commission, dove di solito non vado e spero che la Direzione Gara faccia qualcosa. Non mi piace che giochino con me" ha concluso il maiorchino.

Prossimo Articolo
Fotogallery: la caduta di Jorge Lorenzo alla prima curva del GP di Aragon

Articolo precedente

Fotogallery: la caduta di Jorge Lorenzo alla prima curva del GP di Aragon

Prossimo Articolo

Valentino chiede una rivoluzione in stile 2004 alla Yamaha: "Presero me, ma fecero anche dei cambiamenti profondi"

Valentino chiede una rivoluzione in stile 2004 alla Yamaha: "Presero me, ma fecero anche dei cambiamenti profondi"
Carica commenti