Lorenzo: "Non mi aspettavo di andare tanto forte"

Jorge spiega che la sua spalla non è al top, ma compensa una M1 in forma strepitosa. E punta sulla gomma soft

Probabilmente neanche Jorge Lorenzo avrebbe scommesso su una sua giornata tanto brillante in apertura del weekend del Gp del Giappone. Il pilota della Yamaha è arrivato a Motegi con una spalla dolorante per una distorsione rimediata sabato scorso, ma non ha avuto problemi a comandare entrambi i turni di prove libere odierni e a mostrare un passo migliore rispetto alla concorrenza.

Il maiorchino ha spiegato che la spalla non gli sta dando fastidio, anche se non gli permette di guidare come vorrebbe. Tuttavia, la sua M1 è talmente in spolvero da consentirgli di stare comunque davanti: "È stata una giornata sorprendente, perché non mi aspettavo di andare tanto forte. La spalla non è messa male, perché faccio un po' fatica in accelerazione e nei cambi di direzione. Però siamo nel circuito e nel momento migliore per la nostra moto, quindi anche con questa lesione posso essere molto veloce e molto costante".

Tra le altre cose, Jorge sembra abbastanza convinto che si possa fare la gara con la gomma più morbida: "In questo caso non sembra che ci sia molta differenza tra le due mescole, massimo tre quattro decimi, mentre su altre piste si sente molto di più. Sicuramente quando metti la gomma morbida riesci a spingere di più, ma devo dire che anche la media non si comporta male. Qui comunque le gomme hanno una vita abbastanza lunga e l'anno scorso abbiamo fatto la gara con la morbida, quindi credo che potrebbe essere la scelta giusta anche per quest'anno".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio del Giappone
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Commento