Lorenzo: "Non ho parole per quello che sta facendo Dovizioso"

condivisioni
commenti
Lorenzo:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
Tradotto da: Matteo Nugnes
17 ott 2017, 07:36

Jorge Lorenzo si è detto assolutamente sorpreso del livello che Andrea Dovizioso sta mostrando in questa stagione, dopo che l'italiano ha battuto Marc Marquez anche a Motegi.

Jorge Lorenzo, Ducati Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Jorge Lorenzo, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Claudio Domenicali, Ducati CEO, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Michele Pirro, Ducati Team, Jorge Lorenzo, Ducati Team, Ducati V4 road engine launch

In Giappone, Dovizioso ha vinto dopo una grande battaglia con il campione in carica, che è stato in un certo senso la replica di quello che avevano già vissuto in Austria, con il pilota della Honda che ha cercato di riconquistare la leadership proprio all'ultimo giro.

E il risultato è stato di nuovo lo stesso del Red Bull Ring: Dovizioso ha calcolato alla perfezione la manovra dell'avversario, lo ha fatto andare lungo ed ha incrociato la traiettoria, sfruttando un'accelerazione migliore per bruciarlo sul traguardo.

Un piano perfetto secondo Lorenzo, che invece è ancora alle prese con un adattamento più lungo del previsto con la Ducati: il #99 è al settimo posto in classifica con 116 punti, 128 in meno rispetto a Marquez e 117 rispetto al compagno di box, con i due terzi posti di Jerez ed Aragon come migliori risultati della sua avventura in Rosso.

"Non ho parole per descrivere quello che sta facendo Andrea. La sua determinazione e la sua freddezza sono impressionanti. Non ha mai sbagliato e fa sempre quello che deve fare. Sono molto contento per lui e per la squadra" ha detto Lorenzo, che in Giappone ha patito la grande quantità d'acqua presente sulla pista, non riuscendo a gestire la temperatura delle gomme in maniera ottimale.

Alcuni possono essere sorpresi dalla gioia dimostrata dallo spagnolo per i successi del suo compagno, che ha ottenuto lo stesso numero di vittorie di Marquez (cinque), e questo fine settimana arriverà in Australia con 11 punti da recuperare sullo spagnolo.

Anche perché lo straordinario momento di forma del forlivese coincide con uno molto positivo per la Ducati, perché a Motegi è salita sul podio anche l'altra Desmosedici GP di Petrucci.

Questa è la notizia migliore per Lorenzo, che secondo tante voci accreditate nel paddock l'anno prossimo potrebbe avere tutte le carte in regola per tornare a lottare per il Mondiale.

Prossimo articolo MotoGP
Fotogallery: Dovizioso tinge Motegi di rosso Ducati

Previous article

Fotogallery: Dovizioso tinge Motegi di rosso Ducati

Prossimo Articolo

Yamaha sempre più... dispersa: ma chi le ha fatto perdere la bussola?

Yamaha sempre più... dispersa: ma chi le ha fatto perdere la bussola?
Carica commenti