MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
5 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
21 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
35 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
49 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
56 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
70 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
77 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
91 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
126 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
140 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
161 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
175 giorni
G
GP della Tailandia
10 ott
Gara in
182 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
196 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
217 giorni

Lorenzo: "Le Michelin stanno condizionando questo campionato!"

Jorge Lorenzo, reduce da un fine settimana terribile a Silverstone, punta il dito contro le Michelin. Secondo il maiorchino le gomme francesi stanno condizionando troppo il mondiale, mentre lui continua a perdere punti su Marquez.

Lorenzo: "Le Michelin stanno condizionando questo campionato!"
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Per Jorge Lorenzo il fine settimana di Silverstone è stato l'ennesima tre giorni di gara da dimenticare. Il pilota maiorchino della Yamaha in appena due gare ha perso la seconda posizione nel Mondiale in favore di Valentino Rossi e ora si trova a 60 punti dalla vetta della classifica generale.

A Silverstone lo spagnolo ha perso l'ennesima occasione per recuperare punti importanti, soprattutto su una pista in cui è sempre andato forte. "In generale questo weekend è da dimenticare e la parte peggiore è stata la gara. Sin dal primo giro ho capito che sarebbe stato tutto molto complicato. Abbiamo cercato di assettare al meglio la moto per assorbire bene le buche presenti a Silverstone, ma avevamo poca trazione e la moto scivolava molto".

"Non siamo riusciti a risolvere il problema e la cosa ancora peggiore è che abbiamo perso ulteriore aderenza. Non ho potuto provare l'assetto da asciutto nel warm up e ho deciso di fare una scommessa per la gara. Ma non è andata bene".

Una volta spiegati i problemi d'assetto sulla M1, ecco la stoccata alla Michelin, ormai diventata bersaglio del maiorchino da qualche gara a questa parte: "Come se non bastasse da metà gara in poi ho iniziato a sentire forti vibrazioni provenire dalla gomma posteriore e pensavo che fosse saltata via una parte del battistrada, ma fortunatamente non era quello il problema".

"Poi abbiamo scoperto il la gomma pattinava sul cerchio e creava forti vibrazioni. Sono stato passato da Aleix Espargaro e ho perso contatto con il gruppo che lottava per il secondo posto. Gli pneumatici stanno condizionando questo campionato".

Nonostante le difficoltà evidenti in pista, Jorge afferma di essere in un momento psicologico favorevole. I risultati continuano a non arrivare, ma non fa drammi e cerca di vedere il lato positivo di un periodo che sembra averlo allontanato definitivamente dal bis Mondiale: "Mentalmente sto bene, e con 12 anni d'esperneiza nel Motomondiale si capisce che ci sono momenti in cui va quasi tutto male, ma non devi scoraggiarti. E' necessario continuare a lavorare duro perché in qualsiasi momento la ruota può girare a proprio vantaggio e cominciare a ottenere buoni risultati".

"A Brno, sia nei test che nel fine settimana, abbiamo mostrato di avere un passo veloce. Sul bagnato fatichiamo ma se a Misano ci saranno condizioni normali sarò in grado di lottare per la pole e per la vittoria".

Al titolo Lorenzo crede ancora. Ma non vuole più pensarci. La matematica non lo ha ancora consegnato nelle mani di Marquez, anche se sembra solo questione di tempo, e di qualche altra gara... "Fino a quando non avrò matematicamente perso il titolo, continuerò a lottare. Non dobbiamo pensarci, però. Quello che dobbiamo fare è vedere dove possiamo migliorare, continuare a lavorare e basta".

"Per un motivo o per un altro sto perdendo molti punti, soprattutto nelle ultime gare, ma verranno tempi migliori. Ho avuto anni quasi perfetti da questo punto di vita, e se ora non sta andato così bene bisogna cercare di essere pazienti e aspettare il nostro momento".

"L'obiettivo principale resta vincere il campionato. Ma detto questo, ci batteremo per il secondo posto. Se così non fosse lotterò per il miglior posto possibile nel Mondiale. La cosa più importante di tutte però è tornare a vincere le gare".

condivisioni
commenti
Solo un grande spavento per Baz: "Sono stato molto fortunato"

Articolo precedente

Solo un grande spavento per Baz: "Sono stato molto fortunato"

Prossimo Articolo

Allarme Rossi: "La M1 ha perso competitività. Gli altri vanno più forte!"

Allarme Rossi: "La M1 ha perso competitività. Gli altri vanno più forte!"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Sotto-evento Domenica, post-gara
Location Silverstone
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Autore Giacomo Rauli
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021
La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader Prime

La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader

L'esplosione immediata del rookie della Ducati Pramac ha aggiunto un nuova stella all'elenco sempre più lungo dei piloti che possono ambire a fare grandi cose in MotoGP. Per lui, come per tanti altri, si prospetta un grande futuro, anche se al momento all'orizzonte non si vede ancora un talento capace di prendere l'eredità di quella leadership che è stata prima di Valentino Rossi e poi di Marc Marquez.

MotoGP
6 apr 2021
Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas Prime

Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas

Tanti promossi e tanti bocciati nel secondo appuntamento in Qatar, il Gran Premio di Doha. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes, Responsabile MotoGP per Motorsport.com, e Franco Nugnes.

MotoGP
6 apr 2021
Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco Prime

Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco

Umori opposti nelle due squadre della Casa di Iwata: quella ufficiale ha iniziato il 2021 alla grande, con una vittoria a testa per Vinales e Quartararo. Il box Petronas invece sembra entrato in crisi, con appena 4 punti a testa per Morbidelli e Rossi. I giapponesi stanno puntando tutto sui Factory?

MotoGP
5 apr 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Doha Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Doha

Martin conquista la prima pole in MotoGP nel GP di Doha, seconda gara del Motomondiale 2021. Disastro Valentino Rossi, solo 21°.

MotoGP
4 apr 2021
MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon Prime

MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon

La MotoGP avrà una sua versione di Drive to Survive su Amazon Prime nel prossimo futuro: una notizia accolta positivamente dai principali piloti della griglia, visto l'impatto della serie sulla Formula 1, con la speranza che sia uguale per le due ruote, che ne hanno un disperato bisogno.

MotoGP
4 apr 2021