Lorenzo: "La M1 non si adatta bene ad Aragon, ma abbiamo vinto spesso"

Jorge Lorenzo è contento di essere tornato sul podio dopo tante gare senza risultati significativi. Il maiorchino cercherà di tornare al successo al Motorland di Aragon, pista non molto adatta alla Yamaha ma su cui le M1 hanno fatto bene.

Nelle prime fasi del fine settimana di Misano Adriatico, Jorge Lorenzo sembrava poter essere l'unico candidato al successo finale, ma non è stato così . Valentino Rossi e Daniel Pedrosa si sono rivelati molto più competitivi nel corso della gara e lo hanno preceduto allo sventolare della bandiera a scacchi.

Per Lorenzo, però, quella al "Marco Simoncelli" non è stata una gara da dimenticare, anzi. Dopo tante gare in cui non è riuscito a raccogliere risultati significativi - perdendo inoltre la possibilità di lottare per la vittoria del titolo mondiale - lo spagnolo è tornato sul podio, trovando inoltre un buon indirizzo riguardo l'assetto della moto.

"Nonostante le alte aspettative che avevamo per la gara di Misano, siamo riusciti a centrare il podio dopo alcune gare davvero brutte. A Misano abbiamo lavorato molto bene per tutto l'arco del fine settimana ma alla fine Dani e Vale sono stati più veloci di noi. Alla fine abbiamo centrato un altro podio e capito qual è la strada da percorrere riguardo l'assetto della moto".

"Ora è tempo di andare ad Aragon. Questa pista non si è mai adattata bene alla nostra moto ma nel corso degli ultimi anni siamo riusciti a cogliere un bel numero di successi, dunque non si sa mai, specialmente in questa stagione con le gomme nuove che rendono tutto più difficile. Sono contento di tornare a correre su un tracciato di casa, cercherò di centrare ancora una vittoria".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Aragona
Circuito Motorland Aragon
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Preview