Lorenzo: "La Ducati ha dimostrato grande sportività liberandomi per il test con la Honda"

condivisioni
commenti
Lorenzo:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
10 ago 2018, 16:43

Lo spagnolo si è congratulato con la decisione di Ducati di farlo partecipare ai test di fine stagione con la Honda.

Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo lascerà la Ducati al termine della stagione 2018 per accasarsi alla Honda, ma l'attività per il 2019 inizierà a novembre con i primi test a Valencia e a Jerez. Come era stato anticipato da Motorsport.com, il maiorchino ha già ottenuto il via libera per fare il suo esordio sulla RC213V con le tradizionali restrizioni legate alla livrea ed agli sponsor.

I vertici della Casa di Borgo Panigale hanno deciso di liberare subito il maiorchino, cosa che in passato non è stata fatta da tutti i marchi, ma non lo hanno comunicato direttamente al pilota.

"L'ho scoperto tramite la stampa" ha confermato Lorenzo. "Non mi hanno comunicato nulla, ma ovviamente è una buona notizia per me e dimostra la grande sportività della Ducati. Sono molto felice".

Leggi anche:

Ritornando al presente, Lorenzo, ma in generale le Ducati, hanno mostrato un ottimo potenziale nella prima giornata di prove al Red Bull Ring. Andrea Dovizioso ha comandato la prima sessione di prove libere, precedendo proprio il compagno di squadra e Danilo Petrucci. Inoltre tutte e tre sono stati veloci anche sul bagnato.

Come c'era da aspettarsi, Marquez si è mostrato come l'alternativa principale alle Rosse, chiudendo quarto in mattinata ed essendo il più veloce sul bagnato nel pomeriggio. Il leader del Mondiale ha pagato mezzo secondo da Dovizioso, ma secondo Lorenzo questo dipende dalla sua decisione di non montare una gomma nuova nel finale della FP1.

"Ho visto Marc molto forte e molto fiducioso. Non ha messo le gomme nuove e per questo è a mezzo secondo da noi. Non credo che comunque che avrebbe potuto essere più veloce di Dovizioso, anche se credo che i valori sono bilanciati tra noi, Marquez e Petrucci.

Nonostante un buon secondo tempo portato a casa oggi, Lorenzo spera di riuscire a progredire domani.

"Ci sono aree in cui possiamo migliorare, quindi non escludo di fare un passo avanti. La cosa positiva è che ogni volta mi trovo sempre più a mio agio, anche se abbiamo ancora margine, soprattutto in frenata. Abbiamo una buona base e questo ci permette di partire con dei buoni tempi fin dalla prima sessione. Quando c'è stata un po' meno acqua sono andato in pista nel FP2, perché potrebbe essere utile, anche se avrei preferito girare sull'asciutto" ha concluso.

Prossimo articolo MotoGP
Dovizioso felice: "Ducati subito veloce. Abbiamo già feedback importanti sulle gomme Soft e le medie"

Articolo precedente

Dovizioso felice: "Ducati subito veloce. Abbiamo già feedback importanti sulle gomme Soft e le medie"

Prossimo Articolo

Márquez: “Le Ducati sono veloci e Dovi è il più forte, ma lavoro per giocarmi la vittoria con lui"

Márquez: “Le Ducati sono veloci e Dovi è il più forte, ma lavoro per giocarmi la vittoria con lui"
Carica commenti