MotoGP
G
GP d'Austria
14 ago
G
GP di Stiria
21 ago
Prossimo evento tra
11 giorni
G
GP di San Marino
10 set
Prossimo evento tra
31 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
Prossimo evento tra
39 giorni
25 set
Prossimo evento tra
46 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
Canceled
09 ott
Prossimo evento tra
60 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
67 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
74 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
88 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
Prossimo evento tra
95 giorni
20 nov
Canceled

Lorenzo: “Io avrei potuto evitare il contatto, ma anche Marquez”

condivisioni
commenti
Lorenzo: “Io avrei potuto evitare il contatto, ma anche Marquez”
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio
25 ott 2019, 15:19

Jorge Lorenzo e Marc Marquez si sono resi protagonisti di un contatto alla fine delle FP2, quando il maiorchino procedeva lento in pista ed il compagno di squadra l’ha sorpassato rompendogli l’ala sinistra. Lorenzo ha affermato che si poteva evitare.

Non è stata una grande giornata per Jorge Lorenzo, che in condizioni atmosferiche non ideali, con pista umida, ha dovuto affrontare due situazioni diverse. Doveva tenere d’occhio Johann Zarco, debuttante sulla Honda LCR e con cui non potrà evitare confronti. Inoltre alla fine delle FP2 ha avuto un contatto con Marc Marquez.  

Una giornata complicata per un Lorenzo ancora in difficoltà che fatica ad andare veloce: “Le mie sensazioni sono buone, sarei potuto andare più veloce. La mattina non ho voluto rischiare troppo per la pioggia”.

Tuttavia, l’attenzione si è focalizzata sul contatto tra lui e Marquez, suo compagno di squadra, con cui si è scontrato in pista negli ultimi minuti della seconda sessione di prove libere. Nel contatto si è rotta l’ala della moto nel sorpasso di Marquez ai danni del connazionale.

 

“Si sarebbe potuto evitare il contatto da parte mia, ma anche da parte sua – afferma Lorenzo – io avrei dovuto guardare indietro e lasciarlo passare, ma ha fatto di tutto per provare a fare il suo tempo fino all’ultimo”.

Arrivati al box, i due piloti hanno parlato per chiarire la situazione, concludendo la questione: “Capisco la sua versione e sicuramente non pensava di toccarmi. Se avessi lasciato qualche centimetro di margine, non si sarebbero persi che pochi millesimi”.

Durante la mattina australiana, in condizioni miste Lorenzo ha chiuso a più di tre secondi dal primo, migliorando sull’asciutto nel pomeriggio: “La gomma morbida mi ha permetto di abbassare di un secondo e mezzo. Questa gara sarà complicata perché su questa pista ultimamente fatico molto più che in altre”.

Scorrimento
Lista

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
1/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
2/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
3/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
4/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
5/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Olivera, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Olivera, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
6/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
7/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
8/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
9/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

  

Marquez ammonisce Lorenzo: “Non si può andare piano in traiettoria”

Articolo precedente

Marquez ammonisce Lorenzo: “Non si può andare piano in traiettoria”

Prossimo Articolo

MotoGP, Phillip Island, Libere 3: Vinales in un turno poco utile

MotoGP, Phillip Island, Libere 3: Vinales in un turno poco utile
Carica commenti