Lorenzo: "Il test che abbiamo fatto ad Aragon è stato molto buono, arriviamo con le idee chiare"

condivisioni
commenti
Lorenzo:
Redazione
Di: Redazione
19 set 2018, 15:28

Il pilota maiorchino è convinto di poter sfruttare i punti di forza della sua Ducati per provare a regalare il poker di vittorie consecutive alla Casa di Borgo Panigale, visto che sul tracciato spagnolo era già riuscito a salire sul podio anche nella passata stagione.

Jorge Lorenzo, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Il poleman Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Reduce da una scivolata nel Gran Premio di San Marino, che lo ha privato di un probabile secondo posto, Jorge Lorenzo cercherà di portare a casa un risultato di prestigio su di un circuito a lui molto congeniale come quello di Motorland Aragon.

Il pilota maiorchino è salito infatti sul podio in sette delle otto edizioni del GP di Aragon, con due vittorie nel 2014 e nel 2015, mentre lo scorso anno Jorge ha terminato la gara al terzo posto. Ma in generale la Ducati vive un momento di forma strepitoso, visto che le Desmosedici GP sono reduci da tre vittorie consecutive (anche se due con Andrea Dovizioso).

"Dopo la gara di Misano sono riuscito a girare pagina con relativa facilità: ho capito dove abbiamo sbagliato ed ho tratto alcune conclusioni interessanti. Ora andiamo al MotorLand, un circuito dove credo potremo sfruttare i punti di forza della nostra moto e dove l'anno scorso sono riuscito a salire sul podio" ha detto Lorenzo.

"Il test che abbiamo fatto venti giorni fa è stato molto positivo e ora torniamo qui ben preparati e con le idee molto chiare. Dopo una caduta si scende in pista nella gara successiva con ancora più voglia di far bene e per dimostrare che continueremo a lottare fino alla fine" ha concluso.

Prossimo articolo MotoGP
Dovizioso: "Ad Aragon abbiamo sempre fatto fatica, ma stavolta penso che lotteremo per la vittoria"

Articolo precedente

Dovizioso: "Ad Aragon abbiamo sempre fatto fatica, ma stavolta penso che lotteremo per la vittoria"

Prossimo Articolo

La KTM conferma Mika Kallio come collaudatore per il 2019

La KTM conferma Mika Kallio come collaudatore per il 2019
Carica commenti