Lorenzo: "Ho visto Marc troppo fiducioso e temuto la sua caduta"

Nella sua abituale recensione di ogni Gran Premio, Jorge Lorenzo ha sottolineato i miglioramenti di Valentino Rossi e Marc Marquez in Francia, anche se nessuno dei due è stato in grado di mostrarlo in gara con un grande risultato.

Lorenzo: "Ho visto Marc troppo fiducioso e temuto la sua caduta"

Lo spagnolo, sul suo canale Youtube 99 Seconds, ha proseguito l'analisi dei Gran Premi di MotoGP. Due nomi hanno fatto notizia: Valentino Rossi e Marc Marquez. Il pesarese, che fino a Le Mans aveva fatto punti solamente in una delle quattro gare disputate, aveva ricevuto diverse critiche dal suo ex compagno di squadra, che diceva di vederlo lento.

In Francia, il pilota della Yamaha Petronas ha fatto un passo avanti e si è qualificato nono, ma poi in gara ha faticato con le condizioni miste ed ha chiuso solamente 11esimo.

"Miglioramento sostanziale di Valentino Rossi. E' stato più veloce che in altre gare, soprattutto sull'asciutto, e questa cosa è importante. Abbiamo visto un Valentino simile a quello del 2020, quando era regolarmente nella top 10 anche se non era il suo anno migliore. Spero che i miglioramenti di questo fine settimana siano dovuti ad un qualcosa che ha trovato nei test di Jerez e che possano confermarsi nelle prossime gare", ha detto Lorenzo.

Jorge ha analizzato anche il weekend di Marquez, che è riuscito a rimettersi davanti in una sessione di libere ed ha comandato per la prima volta una gara dal suo ritorno dopo l'infortunio.

"Nonostante le cadute e il risultato, che non possiamo negare sia brutto e lo allontana dalla lotta per il titolo, abbiamo visto un Marquez più solito, più forte e più vicino alle prime posizioni", ha detto il #99. "Sull'asciutto stava iniziando a rimanere indietro, ma quando è arrivata la pioggia ha iniziato a trovarsi meglio degli altri piloti. Ha iniziato rapidamente a recuperare posizione e prima del cambio moto ha superato Quartararo nella corsia box".

"Sembrava che le circostanze si fossero alleate con lui, perché è uscito dai box per primo, e pareva che potesse ottenere la prima vittoria dopo l'infortunio. Quando l'ho visto in TV, con così tanta fiducia ed aggressività, ho iniziato a temere quell'incidente perché l'ho visto troppo fiducioso e la gara era ancora lunga. La mia paura si è avverata e lui è caduto. Ha recuperato la moto ed è tornato in pista: a quel punto era o tutto o niente e alla fine è stato niente. E' un vero peccato perché aveva la vittoria in mano e sarebbe stata una grande gioia dopo una lunga sofferenza".

Leggi anche:

L'ex pilota della Ducati ha sottolineato anche il buon lavoro della sua ex squadra, che ritiene avere la moto più competitiva in questo momento.

"Dopo l'incidente in Portogallo ed un risultato discreto a Jerez, Zarco è stato di nuovo secondo e questa è stata la terza volta. Una gara molto solida ed ora è di nuovo in corsa per il campionato, dietro a Quartararo e Bagnaia. Ducati ha tre piloti nei primi quattro e questo dimostra che la moto è competitiva", ha detto.

"A Jerez erano cinque anni che Miller non vinceva una gara, ma ne ha vinta subito un'altra a Le Mans. E' incredibile la fiducia e la sicurezza che una vittoria può dare ad un piloti. Ti fa credere in te stesso e ti fa guidare meglio. Questo è quello che è successo con Jack. Ha avuto un'altra possibilità sotto alla pioggia, della quale è uno specialista, ed era lì per sfruttala al meglio".

"Inoltre, quando è finito fuori pista, Marquez ha fatto un errore e lo ha lasciato libere di recuperare terreno su Quartararo. E' stato relativamente facile per Jack riprenderlo, anche grazie alle caratteristiche della Yamaha. Era dai tempi di Casey Stoner che un australiano non conquistava due vittorie 'back to back', quindi congratulazioni. E' il suo momento", ha detto sul vincitore della gara.

Inoltre, ha evidenziato la performance di Bagnaia, e di come sia stato capace di salvare un fine settimana complicato.

"Continua la grande costanza di Bagnaia. Tranne che per la seconda gara in Qatar, è sempre stato tra i primi quattro. Era molto facile sbagliare, in questi momenti difficili devi sapere come finire la gara e fare molti punti. I campioni vincono quando possono e quando non possono limitano i danni, non fanno errori e non finiscono fuori dalla top 10", ha detto.

Sul nuovo leader Fabio Quartararo, ha concluso: "Grande risultato. Ha chiuso davanti a Bagnaia ed ha riconquistato la testa della classifica. Non era facile, perché tornava da un infortunio. La Yamaha era messa davvero male sotto alla pioggia, ma in quelle condizioni di gara ha tenuto duro ed ha minimizzato i danni. In queste condizioni, un podio vale una vittoria", ha concluso.

Ganador Jack Miller, Ducati Team
Ganador Jack Miller, Ducati Team
1/63

Foto di: Dorna

Ganador Jack Miller, Ducati Team
Ganador Jack Miller, Ducati Team
2/63

Foto di: Dorna

Ganador Jack Miller, Ducati Team cruza la meta
Ganador Jack Miller, Ducati Team cruza la meta
3/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Ganador Jack Miller, Ducati Team cruza la meta
Ganador Jack Miller, Ducati Team cruza la meta
4/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing en pitlane
Luca Marini, Esponsorama Racing en pitlane
5/63

Foto di: Dorna

Luca Marini, Esponsorama Racing en pitlane
Luca Marini, Esponsorama Racing en pitlane
6/63

Foto di: Dorna

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
7/63

Foto di: Dorna

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
8/63

Foto di: Dorna

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
9/63

Foto di: Dorna

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
10/63

Foto di: Dorna

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing en pitlane
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing en pitlane
11/63

Foto di: Dorna

Pol Espargaró, Repsol Honda Team
Pol Espargaró, Repsol Honda Team
12/63

Foto di: Dorna

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
13/63

Foto di: Dorna

Johann Zarco, Pramac Racing, Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
Johann Zarco, Pramac Racing, Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
14/63

Foto di: Dorna

Johann Zarco, Pramac Racing
Johann Zarco, Pramac Racing
15/63

Foto di: Dorna

Johann Zarco, Pramac Racing
Johann Zarco, Pramac Racing
16/63

Foto di: Dorna

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
17/63

Foto di: Dorna

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
18/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
19/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
20/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
21/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
22/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
23/63

Foto di: Dorna

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
Enea Bastianini, Esponsorama Racing
24/63

Foto di: Dorna

Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
25/63

Foto di: Dorna

Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
26/63

Foto di: Dorna

Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
27/63

Foto di: Dorna

Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
28/63

Foto di: Dorna

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
29/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
30/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
31/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, cambio de moto
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, cambio de moto
32/63

Foto di: Dorna

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
33/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda en pitlane
Takaaki Nakagami, Team LCR Honda en pitlane
34/63

Foto di: Dorna

Segundo lugar Johann Zarco, Pramac Racing
Segundo lugar Johann Zarco, Pramac Racing
35/63

Foto di: Dorna

Pol Espargaró, Repsol Honda Team
Pol Espargaró, Repsol Honda Team
36/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing en pitlane
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing en pitlane
37/63

Foto di: Dorna

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing en pitlane
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing en pitlane
38/63

Foto di: Dorna

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
39/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team, y caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Marc Márquez, Repsol Honda Team, y caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
40/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team, y caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Marc Márquez, Repsol Honda Team, y caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
41/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team, y caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Marc Márquez, Repsol Honda Team, y caída de Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
42/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team en pitlane
Marc Márquez, Repsol Honda Team en pitlane
43/63

Foto di: Dorna

Marc Márquez, Repsol Honda Team en pitlane
Marc Márquez, Repsol Honda Team en pitlane
44/63

Foto di: Dorna

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
45/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
46/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team en pitlane
Jack Miller, Ducati Team en pitlane
47/63

Foto di: Dorna

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
48/63

Foto di: Dorna

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
49/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Iker Lecuona, KTM Tech3
Iker Lecuona, KTM Tech3
50/63

Foto di: Dorna

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
51/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
52/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
53/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
54/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
55/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, cambio de motos
56/63

Foto di: Dorna

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
57/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Ducati Team
58/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
59/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
60/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
61/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cambio de motos
Cambio de motos
62/63

Foto di: Dorna

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
63/63

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Miller si è già guadagnato il rinnovo con Ducati
Articolo precedente

Miller si è già guadagnato il rinnovo con Ducati

Prossimo Articolo

Ducati: l'all-in sui giovani sta già dando i suoi frutti

Ducati: l'all-in sui giovani sta già dando i suoi frutti
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021