Lorenzo: "Ho provato a capire il nuovo software sul bagnato"

condivisioni
commenti
Lorenzo:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
17 feb 2016, 09:18

Il pilota della Yamaha ha sfruttato la pioggia del primo giorno di test a Phillip Island, ma avrebbe preferito la pista asciutta. Per ora si fa ancora abbastanza fatica a gestire la moto sul bagnato.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Ha dominato i test di Sepang di un paio di settimane fa, ma oggi a Phillip Island ha iniziato la sua tre giorni in sordina. Stiamo parlando del campione del mondo in carica della MotoGP, Jorge Lorenzo, che con la pista che veniva continuamente bagnata dalla pioggia ha deciso di non prendersi particolari rischi e di iniziare sostanzialmente a capire come si comporta la nuova elettronica con l'asfalto viscido.

La sua analisi però è iniziata dal rammarico per aver sostanzialmente "sprecato" una delle appena 9 giornate di test a disposizione nel pre-campionato a causa del meteo: "Bisogna dire che oggi siamo stati veramente sfortunati. Normalmente in questo periodo dell'anno viene a correre qui la Superbike e trova una condizione estiva, invece abbiamo dovuto fare i conti con delle condizioni miste, non completamente da bagnato, che quindi non ci hanno permesso di provare troppe cose".

Il maiorchino poi è passato a spiegare che genere di programma di lavoro ha svolto oggi: "Se non altro è stato utile per capire come si comporta la nuova elettronica sul bagnato ed iniziare a fare qualche settaggio da questo punto di vista. Ho fatto solo due giri con le slick senza tirare perché le sensazioni erano davvero particolari. Speriamo che domani le condizioni possano migliorare per aiutarci a capire come si comportano le Michelin su questa pista".

Infine, ha raccontato che affrontare l'asfalto bagnato con il nuovo pacchetto non è assolutamente semplice al momento: "Non è facile, bisogna essere molto delicati con l'apertura del gas e dolci nei movimenti in sella alla moto, ma sono convinto che un passo alla volta faremo dei progressi anche da questo punto di vista".

Prossimo articolo MotoGP
Il trattamento che ha cambiato la vita di Dani Pedrosa

Articolo precedente

Il trattamento che ha cambiato la vita di Dani Pedrosa

Prossimo Articolo

Pol Espargaro: "Yamaha non ha mantenuto le promesse!"

Pol Espargaro: "Yamaha non ha mantenuto le promesse!"
Carica commenti