Lorenzo fa mea culpa: "La squadra e la moto sono eccellenti, sono io che devo dare di più"

Jorge Lorenzo non ha alcun problema ad ammettere che deve accelerare il suo adattamento alla Honda per ripagare la fiducia che la Casa giapponese ha avuto nei suoi confronti quando lo ha ingaggiato.

Lorenzo fa mea culpa: "La squadra e la moto sono eccellenti, sono io che devo dare di più"

I primi passi dello spagnolo con la Casa dell'Ala dorata non sono stati, fino ad ora, come avrebbe voluto.

In Qatar, si è presentato alla prima gara in calendario ancora convalescente dell'infortunio al polso sinistro rimediato in allenamento a gennaio, e nella FP3 è caduto, incrinandosi una costola. Come se non bastasse, un problema con la frizione lo ha rallentato anche in gara, relegandolo al 13esimo posto finale, a 14 secondi dal vincitore Andrea Dovizioso.

In Argentina, due settimane fa, Lorenzo ha attivato per errore il pit limiter alla partenza e, tra questo e la mancanza di feeling con la moto (ma ha anche perso la gomma della manopola sinistra durante la gara), non è riuscito ha fare meglio del 12esimo posto, staccato di ben 27 secondi dal compagno di squadra Marc Marquez.

Alle porte del terzo appuntamento stagionale, ad Austin, Lorenzo è 14esimo nel Mondiale, con soli 7 punti all'attivo, 38 in meno rispetto a quelli del leader Marquez.

 

Il maiorchino, arrivato alla Honda per formare una delle coppie più forti della storia della MotoGP, è consapevole di avere sempre meno tempo per confermare la scommessa che ha fatto su di lui la HRC.

"La squadra è eccellente e lo è anche la moto, sono io quello che deve adattarsi, dare di più e ripagare la fiducia che mi hanno dato" ha riconosciuto Lorenzo oggi ad Austin, un circuito che non è tra i suoi preferiti in calendario.

"Fisicamente mi sento bene. Lo scafoide va molto meglio e non penso che sarà un problema guidare. La costola poi è completamente recuperata e questo è un passo avanti. Ma è chiaro che il circuito conta parecchio e qui non ho mai fatto bene" ha proseguito il #99.

"Se non conosci la moto, è più difficile lottare con quelli che ci corrono da cinque o sei anni. Ora ho più esperienza che in Qatar e spero di poter stare davanti quando arriveremo a Jerez. Non inizio questo weekend pensando che sia impossibile lottare per il podio o per la vittoria, ma i risultati del passato non mi fanno essere troppo speranzoso" ha approfondito Lorenzo, che continuerà a cercare il giusto mix tra il miglior risultato possibile ed il coglierlo senza rischiare di finire di nuovo per terra.

"Con queste moto, andare oltre i tuoi limiti è un errore, perché le cadute sono sempre forti. La cosa più intelligente è dare il 100%, ma riconoscendo i tuoi limiti e ciò di cui sei capace" ha dello Lorenzo, che è stato molto chiaro quando gli è stato domandato dell'eccellente stato di forma del suo vicino di box: "In questo momento, Marc è in grado di lottare per la vittoria anche sulle piste che non gli piacciono e in quelle favorevoli invece può vincere con un bel po' di vantaggio".

Jorge Lorenzo, problema con el puño del manillar izquierdo
Jorge Lorenzo, problema con el puño del manillar izquierdo
1/23

Foto di: Motogp.com

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
2/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
3/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
4/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
5/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Alberto Puig, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Alberto Puig, Repsol Honda Team
6/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/23

Foto di: Repsol Media

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
8/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
9/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
10/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
11/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
12/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
13/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
14/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
15/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
16/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
17/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
18/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
19/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
20/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
21/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
22/23

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
23/23

Foto di: Repsol Media

condivisioni
commenti
I big della MotoGP: giusto punire il "jump start" di Crutchlow, ma Rossi propone la "Long lap penalty"

Articolo precedente

I big della MotoGP: giusto punire il "jump start" di Crutchlow, ma Rossi propone la "Long lap penalty"

Prossimo Articolo

MotoGP, Austin, Libere 1: Marquez di un soffio su Vinales, Dovi quarto davanti a Rossi

MotoGP, Austin, Libere 1: Marquez di un soffio su Vinales, Dovi quarto davanti a Rossi
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021