Lorenzo: "Ducati? Serviva pazienza, potevamo vincere il Mondiale"

Il maiorchino è intervenuto a Casa Sky Sport e il passaggio più interessante dell'intervista è stato sicuramente quello legato alla sua esperienza in Ducati, che con più pazienza avrebbe potuto avere un altro epilogo.

Lorenzo: "Ducati? Serviva pazienza, potevamo vincere il Mondiale"

La pandemia del Coronavirus sta costringendo tutti quanti a rimanere in casa, ma c'è anche chi è costretto addirittura a rimanere lontano da casa. E' il caso di Jorge Lorenzo, perché il maiorchino è a Dubai, dove si era recato per una breve vacanza che invece si è trasformata in un lungo periodo di isolamento.

"Il piano era quello di fare qualche giorno di vacanza a Dubai, quando è esplosa l'emergenza coronavirus eravamo qui. I miei amici sono tornati, io sono rimasto qui perché é stato chiuso anche l'aeroporto" ha raccontato il cinque volte campione del mondo in una chiacchierata su Casa Sky Sport.

"E' già qualche settimana che sono qui da solo, ma resisto. Sono cosciente del pericolo che c'é, quindi resto in stanza e resto connesso con il mondo attraverso i miei account social. Sto imparando anche le lingue" ha aggiunto.

Dopo aver annunciato il suo ritiro alla fine del 2019, Jorge ha accettato il ruolo di collaudatore della Yamaha, ma fin qui è riuscito a scendere in pista solo nei test in Malesia. Per lui ne era programmato uno a fine aprile a Motegi, che però è stato cancellato. Così come è stato rinviato il Gran Premio di Catalogna, che ai primi di giugno lo avrebbe visto tornare come wild card.

Leggi anche:

Tuttavia, ancora una volta ha ribadito che fare il collaudatore e correre sono due cose diverse, quindi un ritorno a tempo pieno nel 2021 non è tra le opzioni contemplate al momento.

"Mi sento bene fisicamente, potrei essere ancora in grado di fare il pilota. Ma è più una questione mentale, sono in un'altra fase della mia vita. Voglio sfruttare più tempo libero e quando lavoro, voglio dedicarmi ad altre attività. Ci sono poche possibilità che torni a correre, siamo al 98% che non torni. Poi nessuno mi ha chiamato".

Non poteva mancare poi un ritorno sui motivi che lo hanno portato a dire addio alla Honda alla fine del 2019: "Non riuscivo a capire dov'era il limite. Alla fine rischiavo di cadere e non avevo fiducia, ma non si può parlare di paura".

La parte più interessante però è stata probabilmente quella relativa alla Ducati, perché Lorenzo ha riservato una stoccata alla Casa di Borgo Panigale, sottolineando che probabilmente ha avuto troppa poca pazienza nei suoi confronti.

"Con Ducati si conosce la storia. Loro avevano investito molto su di me, io avevo vinto tre Mondiali e valevo lo sforzo economico. Dopo un anno e mezzo non avevamo ancora vinto una gara. Se avessi vinto a Misano, forse, la storia sarebbe cambiata" ha detto Jorge.

"Hanno fatto un discorso economico, Petrucci gli sarebbe costato meno ed era italiano. Peccato, perché non c'è stata la pazienza di attendere e forse è stato deciso tutto troppo presto. In quel momento abbiamo trovato quella cosa che ci ha permesso di vincere, ma era troppo tardi. Nel 2019 avremmo potuto giocarci il Mondiale".

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
1/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
2/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
3/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
4/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
5/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
6/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il poleman Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il poleman Jorge Lorenzo, Ducati Team
7/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
8/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
9/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
10/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
11/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
12/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
13/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
14/40

Foto di: MotoGP

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
15/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
16/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
17/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
18/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
19/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
20/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
21/40

Foto di: Ducati Corse

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
22/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
23/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il secondo classificato Jorge Lorenzo, Ducati Team

Podio: il secondo classificato Jorge Lorenzo, Ducati Team
24/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
25/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
26/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
27/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
28/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
29/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
30/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
31/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Podio: il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
32/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
33/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
34/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
35/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
36/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
37/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team
38/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
39/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo, Ducati Team
40/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Le stagioni più corte della storia del Motomondiale

Articolo precedente

Le stagioni più corte della storia del Motomondiale

Prossimo Articolo

MotoGP virtuale: Bagnaia vince in volata su Viñales in Austria

MotoGP virtuale: Bagnaia vince in volata su Viñales in Austria
Carica commenti
Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP Prime

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP

I giorni di Danilo Petrucci in MotoGP sembrano contati, KTM sta cercando di riorganizzare completamente il team Tech3 per il 2022. Anche se la stagione 2021 del ternano finora non è stata eccezionale, il gigante italiano è diventato segretamente un top runner in MotoGP nell'ultimo decennio e ha portato con sé una personalità di cui lo sport mondiale ne ha maggior bisogno.

MotoGP
28 lug 2021
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021
Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V Prime

Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V

Andiamo ad inaugurare le pagelle di metà stagione dei costruttori presenti in MotoGP. Inziiamo con Honda, grande delusa di questa prima parte del 2021: il costruttore nipponico deve erigere una statua a Marc Marquez, unico pilota capace di portare a vincere - e sul podio - una RC213V che, al momento, sembra la moto peggiore del lotto

MotoGP
9 lug 2021