Lorenzo: "Ducati non ha dato ordini di scuderia. Me la giocherò"

Il maiorchino pensa che la nuova carena abbia aiutato più il suo stile di guida che quello di Dovizioso e Petrucci. Domani dovrà compiere la scelta migliore delle gomme per puntare alla vittoria.

Sarà stato il nuovo casco sfoggiato da questa mattina, sarà stata la carena nuova. Quel che è certo è che Jorge Lorenzo ha centrato un ottimo terzo posto nelle Qualifiche al Red Bull Ring, sfruttando molto bene l'ultimo giro con gomme morbide per piazzarsi in prima fila.

Nonostante un giro non perfetto, lo spagnolo ha portato anche la seconda Ducati alle spalle di Marc Marquez e domani tenterà di inserirsi nella lotta per la vittoria con il connazionale e Andrea Dovizioso.

"Qui siamo consistenti, ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Mi manca un po' di ritmo nel passo gara rispetto ai primi. Ora possiamo fare giri rapidi e cercare di centrare la pole position, ma anche sul passo gara andiamo molto meglio e sono molto contento".

"Sono contento della moto, anche se mi manca un po' di grip al posteriore e questo non mi permette di frenare forte al livello che vorrei. Possiamo migliorare per domani rispetto al livello che abbiamo raggiunto oggi".

Anche in questa pista, così come a Brno, la nuova carena preparata dalla Ducati che ha esordito una settimana fa sembra portare tanti benefici alla guida di Jorge. Probabilmente la nuova soluzione si è rivelata eccellente soprattutto per lui.

"Senza dubbio la carena mi ha aiutato. Credo che stia dando più vantaggi a me rispetto a quelli che dà a Dovi e a Petrucci. Ma nei test del lunedì di Brno abbiamo migliorato anche altre cose, altri aspetti che mi hanno fatto fare passi avanti".

"Per quanto riguarda la corsa dovremo vedere come andranno le gomme. Solo quando saremo in gara sapremo se avremo fatto la scelta più opportuna. Andrea sa gestire meglio alcuni aspetti della moto, ma ora ho più confidenza con la Desmosedici. Siamo più vicini ai primi. Vedremo domani quanto rispetto ai più veloci".

Dovizioso potrebbe lottare con Marquez per cercare di portare a casa quella che sarebbe la terza vittoria della stagione, avvicinandosi così a Marquez nel Mondiale. Eppure Ducati sembra non aver dato ordini di scuderia per domani e Lorenzo tenterà così di fare la sua gara senza alcun tipo di vincolo.

"Il team non mi ha chiesto di aiutare Dovizioso. Siamo ancora a metà campionato e lui non è molto vicino alla vetta del Mondiale. Inoltre io quando compio sorpassi lo faccio sempre con giudizio, non credo che ci siano possibilità di fare errori clamorosi, toccate tra di noi o cose simili".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Austria
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Red Bull Ring
Piloti Jorge Lorenzo
Team Ducati Team
Articolo di tipo Intervista