Lorenzo: "Ducati molto competitiva, ma in certe condizioni non si dovrà correre"

Il maiorchino ha conquistato la seconda pole stagionale con la Rossa e conta di essere pronto per la gara, ma teme se la pista dovesse essere molto bagnata perchè il drenaggio del nuovo asfalto non permette di frenare le moto in sicurezza.

Lorenzo: "Ducati molto competitiva, ma in certe condizioni non si dovrà correre"
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Polesitter Jorge Lorenzo, Ducati Team
Il poleman Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Il poleman Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo non si ferma più. Ora che ha trovato il giusto feeling con la Ducati si toglie quelle soddisfazioni che ha atteso troppo a lungo con la Rossa. Partire al palo a Silverstone è una dimostrazione di forza in una gara che vive in Gran Bretagna un weekend particolarmente tribolato…

“Sono molto felice della mia seconda pole position della stagione. Le condizioni della pista erano davvero difficili, ed era facile commettere errori, però c’era ancora abbastanza acqua sul tracciato per utilizzare pneumatici da pioggia e la mia strategia ha funzionato. Ho spinto fin da subito per capire dove era il limite e poi ho scaldato poco a poco le gomme per attaccare nell’ultimo giro e, nonostante abbia commesso un paio di errori in alcune frenate, ho fatto un ultimo split molto buono ed è stato sufficiente per segnare il miglior tempo”.

La Ducati sembra molto competitiva…
“Oltre alla mia pole c’è anche Andrea al secondo posto e sono molto contento per la squadra perché è un risultato fantastico. Per quanto riguarda la gara, se veramente domani dovesse essere bagnata, credo che saremo competitivi. Sono a mio agio sulla moto, anche se sono preoccupato per le condizioni della pista alla curva 7 se dovesse piovere molto. In ogni caso dobbiamo aspettare e prepararci per una gara che sarà sicuramente molto dura”.

In FP4 ti sei spaventato per l’uscita di pista?
“Sono stato fortunato perché già da lontano avevo ho visto che c'era molta acqua in quella staccata, per cui ho deciso di rallentare più del necessario per avere un margine di sicurezza, ma anche così non sono riuscito a fermare la moto e sono uscito di pista fino alla ghiaia”.

“Ho ridotto la velocità abbastanza per finire a muro. Gli altri piloti probabilmente hanno frenato un po' più tardi e non sono stati così fortunati come me. E il più sfortunato è stato Tito: spero per lui una pronta guarigione, ma c’è stato un momento che è stato davvero spaventoso”.

“Noi piloti siamo preoccupati per la gara di domani perché in caso di forti piogge ci può essere un grosso problema di sicurezza”.

Hanno deciso di anticipare la gara…
“Questa è una sorpresa per me, ma ci sarà una valida ragione per prendere un provvedimento come questo. Non conosco le previsioni del tempo, ma lasciamo che la direzione gara prenda la decisione migliore per noi”.

Potreste decidere di non correre?
“Sì, è una questione importante di cui parlare perché sembra che ci siano problemi con il nuovo asfalto. In passato abbiamo gareggiato sotto la pioggia, e non è mai stato un grosso affrontare quella parte di pista. La situazione ora è più critica perché arriviamo a quel punto con più velocità e non c'è molta ghiaia o spazio di fuga in caso di incidente. Con la pioggia battente penso che ci sia qualche problema, perché l'acqua non defluisce dalla pista e bisognerà trovare qualche soluzione. Aspettare o non correre…”

Il problema è dato dall'asfalto, dai dossi o dal drenaggio della pista?
“Come ha detto Dovi, sembra che ci sia un problema di drenaggio. Non credo che ci fosse più acqua che in altre parti del circuito, ma l'asfalto non si asciugava in modo normale ed era impossibile frenare la moto, per cui in certe condizioni può essere pericoloso”.

condivisioni
commenti
Dovizioso critico: "Spostare la gara della MotoGP non serve a nulla. La pioggia non era tanta, il problema è l'asfalto"

Articolo precedente

Dovizioso critico: "Spostare la gara della MotoGP non serve a nulla. La pioggia non era tanta, il problema è l'asfalto"

Prossimo Articolo

MotoGP: la Direzione Gara ha deciso di intervenire sull'asfalto per renderlo meno pericoloso e far disputare le gare

MotoGP: la Direzione Gara ha deciso di intervenire sull'asfalto per renderlo meno pericoloso e far disputare le gare
Carica commenti
Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria Prime

Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria

Marc Marquez ha attraversato l'inferno ed è tornato nei 581 giorni trascorsi tra la sua vittoria nella gara conclusiva del 2019 e il ritorno al successo di domenica scorsa al Sachsenring. Nonostante stia ancora lottando con i suoi limiti fisici ed una Honda 2021 difficile da guidare, il Sachsenring ha fornito allo spagnolo la tempesta perfetta per tornare sul gradino più alto del podio.

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi Prime

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi

Il prossimo passo della carriera di Valentino Rossi in MotoGP dovrebbe avere un'influenza di grande portata su un certo numero di piloti e squadre sulla griglia. Ma probabilmente l'impatto più grande sarà quello sulla Yamaha...

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP
22 giu 2021
MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021