Lorenzo: "Dobbiamo migliorare la nostra velocità, poi tutto può succedere"

condivisioni
commenti
Lorenzo:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
18 apr 2018, 16:11

Il tracciato di Austin non è uno dei preferiti del maiorchino e non pare troppo adatto alla Ducati, ma Jorge dice di arrivare in Texas con sensazioni positive e voglioso di lavorare per dare una svolta alla sua stagione.

Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Un punto. E' il misero bottino che Jorge Lorenzo ha raccolto nelle prime due gare del Mondiale MotoGP 2018. Il feeling trovato con la sua Ducati nella parte conclusiva dello scorso anno non sembra aver avuto seguito in questa prima parte di stagione: in Qatar è arrivato il ritiro a causa di un problema ai freni, mentre in Argentina non ha mai avuto il ritmo dei migliori e si è dovuto accontentare del 15esimo posto.

Il terzo appuntamento stagionale si disputerà sul tracciato di Austin, una pista non troppo congeniale sia al maiorchino che alla Ducati: Jorge è salito sul podio due volte in Texas (terzo nel 2013 e secondo nel 2016). Leggermente migliore invece la tradizione della Rossa, per tre volte nella top 3 (Terza con Dovizioso nel 2014 e con Iannone nel 2016, ma seconda nel 2015 con il forlivese).

Dunque, non sembra il terreno di caccia ideale per provare a cercare la riscossa, anche se il cinque volte iridato parla di sensazioni positive alla vigilia del weekend. Del resto, con il suo futuro che sembra ancora piuttosto incerto, ha bisogno di un risultato positivo per carcare di ricucire il suo rapporto con la Casa di Borgo Panigale.

"Arriviamo in Texas per la terza gara della stagione e sarà un'altra opportunità per continuare a migliorare il mio feeling con la moto. Anche se il Circuit of The Americas è una delle piste dove non ho ancora ottenuto una vittoria e non è il più adatto alle caratteristiche della Ducati, quest'anno ho delle buone sensazioni. Dobbiamo continuare a lavorare sodo e migliorare la nostra velocità e, anche se Austin è una pista particolarmente complicata, tutto può succedere" ha detto Lorenzo.

Prossimo articolo MotoGP
Ippolito bacchetta Rossi e Marquez: "Non bisogna fomentare i tifosi"

Previous article

Ippolito bacchetta Rossi e Marquez: "Non bisogna fomentare i tifosi"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Austin bella e difficile. Dovremo capire com'è l'asfalto"

Dovizioso: "Austin bella e difficile. Dovremo capire com'è l'asfalto"
Carica commenti