MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 giorni

Lorenzo: "Che passo avanti! Domani però se piove non servirà a nulla"

condivisioni
commenti
Lorenzo: "Che passo avanti! Domani però se piove non servirà a nulla"
Di:
9 set 2017, 15:02

Il maiorchino della Ducati è molto felice del passo avanti fatto nelle FP4 di oggi, ma il pericolo di pioggia nel corso della gara potrebbe mandare all'aria tutto il lavoro svolto dal team italiano nella giornata di oggi.

Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Una modifica nell'assetto della sua Ducati Desmosedici GP 2017 numero 99 ha permesso a Jorge Lorenzo di fare un deciso passo avanti per ciò che riguarda le prestazioni sul passo gara, ma anche quelle sul giro secco, tanto da proiettarlo in quinta posizione al termine delle Qualifiche del GP di San Marino e della Riviera di Rimini andate in scena questo pomeriggio al "Marco Simoncelli" di Misano Adriatico.

Il pilota del team di Borgo Panigale ha spiegato così quanto accaduto tra le Libere 4 e la Superpole 2, ovvero il momento decisivo in cui la sua giornata ha subito una svolta: "Sono molto contento del feeling che ho avuto con la moto nelle Qualifiche. Anzi, già un po' prima delle Qualifiche, nelle Libere 4, perché ho provato qualcosa che mi ha dato mezzo secondo di velocità. E' stato sorprendente, e mi ha permesso di spingere abbastanza nelle Qualifiche. E' stato un cambio d'assetto a farmi andare meglio. Sicuramente conosco sempre meglio la moto e questa conoscenza mi permetterà di andare meglio nelle prossime gare".

"Purtroppo quando ho messo la gomma morbida al posteriore non mi sono sentito molto bene, ho fattu un giro abbastanza lento, poi andavo meglio nel secondo ma ho fatto un errore e ho deciso di tornare ai box. A sorpresa mi sono trovato benissimo con la media al posteriore, ho potuto spingere forte, però gli altri hanno fatto meglio. Però è significativo che io sia stato l'unico ad andare forte con la media e questo potrebbe essere un vantaggio in ottica gara in caso fosse asciutto".

Tutto il grande lavoro svolto oggi dal team del maiorchino potrebbe essere vanificato dal meteo: domani infatti sembra che la gara possa essere svolta sotto la pioggia, e dunque gli assetti provati oggi non servirebbero a nulla.

"Correre sotto la pioggia non sarà facile perché il grip dell'asfalto non è eccellente e sotto la pioggia sarà veramente molto difficile guidare in quelle condizioni. Abbiamo poco tempo per prepararci alla pioggia, forse solo il warm up, sarà complicato. Siamo stati molto impegnati a lavorare sull'assetto da asciutto e sarà complicato adeguarci rapidamente. L'ultima volta che è venuto a piovere ero stato veloce, speriamo sia così anche in questo caso".

"La cosa buona, come detto, è che con la gomma media sono stato davvero veloce e anche costante. La cosa negativa è che probabilmente domani verrà a piovere. Tutto il lavoro duro che abbiamo fatto per tutto il fine settimana c'è il rischio che non sia valso a nulla. Magari però il lavoro che abbiamo fatto sino a oggi servirà per andare bene nella prossima gara".

Poi Jorge torna a parlare delle sue dichiarazioni rilasciate giovedì, ribadendo che a Misano - qualora avesse l'opportunità di vincere la gara - non si tirerà indietro, ma nelle ultime gare se Dovizioso avrà bisogno di un aiuto allora Jorge sarà disposto a farlo perché sa quanto sia importante per il team.

"Se io a Misano lotto per la vittoria è chiaro che vorrei vincere la gara. Ma nel caso che si arrivi a Valencia o alla penultima gara e Dovi può vincere il Mondiale, so che per Ducati è molto importante e io farò tutto quello che posso per aiutare Andrea. Ora, mancando 6 gare, proverò a vincere anche se lotto con Andrea. Più avanti, soprattutto nelle ultime due gare, se posso aiutare Andrea lo farò".

Il 99 della Ducati ha poi provato a immaginare come potrà svolgersi la gara di domani: "Il livello è molto alto e ci sono 5 o 6 piloti con una velocità e un passo molto simile. Sull'asciutto può essere che sia una gara simile a quella di Silverstone, con 5 piloti davanti a darsi battaglia. Speriamo di non perdere tanto come a Silverstone e di poter essere vicini alla battaglia. Vedremo come andrà il mio passo gara e il consumo delle gomme. Cercherò di attaccare nella seconda parte di gara e migliorare il mio piazzamento di Silverstone".

"Nelle Libere 4 Maverick, Dovi, Crutchlow e anche io ci siamo avvicinati a Marquez. Nelle Qualifiche Maverick e Dovi si sono avvicinati ancora di più. Marc ha un ottimo ritmo, è molto veloce, ma non siamo lontani ad avere il suo ritmo e la sua velocità".

Per concludere, Jorge ha parlato dei progressi della sua moto fatti nelle ultime settimane, ma anche quelli fatti da Ducati nelle ultime stagioni: "L'accelerazione della moto ora non è male. Il problema è che perdo ancora molto a centro curva. Siamo molto forti in frenata, ora stiamo mostrando che questo è un punto forte della moto, sto frenando tardi e forte, ma la moto ritarda ancora troppo a girare. Dobbiamo migliorare quello. La trazione non è un punto critico, anzi".

"La Ducati come moto ha fatto progressi di anno in anno. Negli ultimi 3-4 anni la moto è sempre andata meglio. Ha fatto più podi, pole e vittorie. Anche i piloti non ufficiali hanno spesso fatto ottimi risultati e questo ci fa capire che abbiamo una moto in grado di lottare per il mondiale. Ci vuole però esperienza per capire certe cose. I piloti che hanno già capito come usare la moto sono forti e veloci in tutte le condizioni".

Informazioni aggiuntive di Matteo Nugnes

Prossimo Articolo
Petrucci: "Se piove non ho niente da perdere: proverò a sfruttarlo!"

Articolo precedente

Petrucci: "Se piove non ho niente da perdere: proverò a sfruttarlo!"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Le qualifiche di oggi dimostrano che noi non molliamo"

Dovizioso: "Le qualifiche di oggi dimostrano che noi non molliamo"
Carica commenti