Lorenzo: "Avevo poca fiducia a causa delle temperature molto basse"

condivisioni
commenti
Lorenzo:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 ago 2016, 16:09

Jorge Lorenzo continua nel suo momento di difficoltà. Il maiorchino si è lamentato dello scarso feeling con le gomme a causa delle basse temperature del Red Bull Ring, ma domani spera che le cose possano migliorare.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP

Dopo due turni di prove libere sul tracciato del Red Bull Ring, sede del Gran Premio d'Austria della MotoGP, Jorge Lorenzo sembra essere piuttosto preoccupato da più fattori.

Il primo di questi è il range d'utilizzo delle gomme Michelin. Oggi le temperature a Spielberg sono state piuttosto basse e questo non ha favorito le Yamaha. Il grip era molto basso - ma lo era per tutti - e il pilota di Iwata non è riuscito a trovare la giusta confidenza con le coperture francesi.

"Quest'anno con le Michelin abbiamo visto che il range di performance è molto sottile, Quando fa freddo la gomma più morbida è troppo dura e bisogna stare attenti in inserimento curva per evitare la caduta o high-side, con cui ci si può fare male. Questa mattina abbiamo girato in condizioni estreme. Faceva molto freddo e penso che mai abbiamo girato con una temperatura così bassa. Dovevamo stare molto attenti".

Nelle Libere 2 le cose sono migliorate sensibilmente grazie alla temperatura, di qualche gradi più alta rispetto al turno della mattina. "Nel pomeriggio, invece, c'erano 4-5 gradi in più e le condizioni sono migliorate e anche la ia fiducia riguardo le gomme".

"Con le gomme anteriori non è andata male oggi, a parte la caduta di Dani (Pedrosa nel corso delle Libere 1, ndr). Però è difficile capire dov'è il limite di queste gomme. Più piano vai e meno queste gomme si scaldano e più è facile cadere. Domani, magari con più sole, le temperature dovrebbero alzarsi e le cose dovrebbero migliorare. Speriamo".

Il maiorchino sembra aver già scelto la gomma posteriore con cui affrontare la gara di domenica. La gomma morbida sembra deteriorarsi in maniera repentina soprattutto sulla spalla destra, mentre quella dura garantisce qualche giro in più.

"Penso che sarà impossibile correre con la morbida, perché la spalla destra si deteriora velocemente. Già con la dura penso che sarà molto difficile arrivare alla fine, perché si deteriorerà prima degli ultimi giri. Dovremo cercare di far durare il più possibile la parte destra delle gomme".

Prossimo articolo MotoGP
La MotoGP sviluppa un sistema di messaggistica tra team e piloti

Articolo precedente

La MotoGP sviluppa un sistema di messaggistica tra team e piloti

Prossimo Articolo

Marquez: "Ho ottenuto il massimo nonostante la lussazione alla spalla"

Marquez: "Ho ottenuto il massimo nonostante la lussazione alla spalla"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Austria
Location Red Bull Ring
Piloti Jorge Lorenzo Acquista adesso
Team Yamaha Factory Racing
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista