Lorenzo attacca Crutchlow: "Ha più cadute che vittorie"

Il cinque volte campione del mondo risponde ai commenti di Cal Crutchlow in riferimento al ruolo di collaudatore in Yamaha.

Lorenzo attacca Crutchlow: "Ha più cadute che vittorie"

Cal Crutchlow sostituirà Jorge Lorenzo in Yamaha a partire dal prossimo anno, dopo aver firmato un contratto come collaudatore. I piani delle prove con il maiorchino erano stati complicati dal diffondersi della pandemia di Covid-19 e Lorenzo ha potuto guidare solamente per quattro giorni, a febbraio nei test di Sepang e ad ottobre in quelli di Portimao. In entrambe le occasioni ha girato con la M1 del 2019, rimanendo molto indietro rispetto ai riferimenti dei primi piloti. 

Quando è stato dato l'annuncio di Crutchlow come nuovo tester in Yamaha dal 2021, lo spagnolo ha voluto esprimere la sua opinione tramite i social, affermando che era come "scambiare l'oro per il bronzo". Il britannico non si è scomposto nel sentire questo commento e ha affermato che essere un grande pilota non è necessariamente sinonimo di essere un ottimo collaudatore. 

La risposta di Jorge Lorenzo non si è fatta attendere e tramite una storia su Instagram ha dichiarato: "Dire che io non sono un buon collaudatore è come dire che la Terra è piatta. Gli ingegneri ed i piloti che hanno condiviso il box con me sia in Yamaha sia in Ducati conoscono la mia capacità di sviluppare una moto ed aiutare a farla andare più veloce". 

"Se parliamo solo di numeri - prosegue Lorenzo - è un dato di fatto che da quando ho lasciato entrambi i team, il numero di vittorie sia diminuito per entrambe le squadre. Per quanto riguarda Cal, è stato uno dei piloti con più cadute e meno vittorie degli ultimi dieci anni. Credo che sarà un grande collaudatore, per provare la solidità della moto". 

Lorenzo ha vinto gare sia con Yamaha sia con Ducati nella sua carriera in MotoGP, ma non è mai riuscito ad essere in top 10 con Honda nel 2019, unica stagione con la Casa alata. Crutchlow ha vinto tre gare in carriera, tutte con il team LCR. Il britannico inoltre è stato l'unico pilota Honda ad essere salito sul podio oltre Marc Marquez nel 2019. 

Il futuro di Jorge Lorenzo è al momento incerto, avendo perso il suo ruolo di collaudatore Yamaha. Lo spagnolo ha confermato il mese scorso di avere un'opzione con Aprilia per essere tester il prossimo anno. Proprio all'inizio di quest'anno, Valentino Rossi aveva dichiarato che Lorenzo doveva guidare più regolarmente per essere un tester solido, dato che non ha corso per tutto il tempo intercorso fra i test di Sepang e quelli di Portimao. 

condivisioni
commenti
MotoGP, Portimao: prima pole di Oliveira nella gara di casa

Articolo precedente

MotoGP, Portimao: prima pole di Oliveira nella gara di casa

Prossimo Articolo

Quartararo: “Andrò dallo psicologo per lavorare sull’emotività”

Quartararo: “Andrò dallo psicologo per lavorare sull’emotività”
Carica commenti
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021