Lorenzo: “Aprilia mi voleva, ma non ha voluto investire”

Jorge Lorenzo ha rivelato di aver avuto contatti con Aprilia per il 2021, ma le due parti non sono giunte ad un accordo per via delle diverse esigenze. La Casa di Noale lo voleva come pilota, mentre il maiorchino voleva essere solo un collaboratore e il marchio ha deciso di non investire troppo per quel ruolo.

Lorenzo: “Aprilia mi voleva, ma non ha voluto investire”

È passato quasi un anno dall’ultima volta che abbiamo visto Jorge Lorenzo con tuta e casco, lo scorso ottobre era a Portimao per i test ufficiali e questo fine settimana è stato al Misano World Circuit per un evento organizzato con Garage 51, la nuova installazione del circuito romagnolo con Michele Pirro, tra gli altri.

Il cinque volte campione del mondo è tornato a girare in pista e ha rivelato alcuni dettagli su quello che potrebbe essere stato il suo 2021 se le cose fossero andate diversamente. Dopo un anno trascorso in Yamaha come collaudatore, al termine del 2020 ha smesso di ricoprire il ruolo di tester, anche se a metà della scorsa stagione sembrava che potesse tornare come pilota titolare in sella alla Desmosedici.

Così non è stato, ma Lorenzo addirittura svela di essere entrato in contatto con Aprilia, salvo poi non giungere ad un accordo  per via delle diverse esigenze: “Sono stato in contatto con Massimo Rivola, che era già mio amico da quando era in Formula 1 con la Ferrari. All’inizio mi aveva offerto di essere pilota Aprilia, ma io avevo sempre in mente l’idea di essere collaboratore. Ma alla fine non volevano investire così tanto su un campione come me in qualità di collaboratore, perché sicuramente bisogna investire più soldi su un pilota che ha vinto tanto, quindi alla fine non siamo arrivati ad un accordo”.

Dunque, archiviato anche il capitolo Aprilia, Jorge Lorenzo ha deciso di godersi la vita, senza la pressione delle gare e della pista, che lo ha tenuto concentrato e in tensione per molti anni: “Nell’élite devi pensare al tuo sport 24 ore. Dopo una vita dedicata al mio sport, ho provato una vita diversa, rilassata, dove posso mangiare ciò che voglio, dormire quanto voglio e non avere stress né fare sacrifici. È molto difficile tornare a fare sacrifici e prendere i rischi che ho corso per 30 anni della mia vita. Questa tappa è chiusa e voglio godermi la vita, perché ce n’è una sola”.

Lorenzo ha le idee chiare su ciò che vuole dal suo futuro, stare lontano dalla pressione della gara è ciò che maggiormente gli interessa. Chi invece non ha ben chiaro cosa lo aspetta nel 2022 è Maverick Vinales, che ha rescisso il contratto con Yamaha con un anno di anticipo. Dopo molti anni trascorsi nella Casa di Iwata, Lorenzo prova a fare un quadro della situazione del connazionale: “Sicuramente Maverick ci ha provato in tutti i modi ad andare forte. Avere un compagno di squadra così forte, che generalmente ti sta davanti, non è facile psicologicamente e questo può avergli pesato molto. Sicuramente penserà di essere in grado di lottare per il titolo e vuole provarci ancora una volta. Credo che sia giusto, io ci ho provato già in passato e gli auguro il meglio”.

condivisioni
commenti
The Mirco Lazzari Collection: la foto d’autore diventa NFT
Articolo precedente

The Mirco Lazzari Collection: la foto d’autore diventa NFT

Prossimo Articolo

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021