Lorenzo: "Anche Rossi è nella lotta per il titolo mondiale 2016"

Jorge Lorenzo arriva a Barcellona dopo due successi consecutivi e ha l'intenzione di ampliare il margine da Marc Marquez, oggi calcolabile in 10 punti. Rossi è più lontano, ma secondo Jorge sarà della partita per il Mondiale.

Jorge Lorenzo arriva al GP di Catalogna, la sua gara di casa, dopo due successi di fila ottenuti a Le Mans e al Mugello. Il maiorchino della Yamaha ha 10 punti di vantaggio su Marc Marquez, frutto della vittoria in volata al GP d'Italia due settimane fa. Jorge tenterà di ampliare il gap proprio al Montmelo, così da avere un margine ancora più rassicurante di quello attuale nei confronti del diretto rivale

"Questo è un ottimo circuito per me. E' il mio GP di casa e arrivo qui con 10 punti di vantaggio su Marquez. Non è un vantaggio importante perché ci sono ancora da assegnare 300 punti ma è comunque bello arrivare qui dopo due vittorie, soprattutto l'ultima, conquistata proprio sulla linea del traguardo e anche con la sensazione che la nostra moto sia competitiva sia con le Michelin che con l'elettronica. Il nostro è un pacchetto completo. Questa è una buona pista per la nostra moto e il mio stile di guida".

Il Mondiale più equilibrato degli ultimi 20 anni

"Credo che questo sia il campionato più equilibrato che vediamo da molto tempo a questa parte. Ci sono 4 moto, 4 case differenti che hanno concrete possibilità di vincere le gare e non penso che si sia mai visto negli ultimi 20 anni. Marc è molto forte, così come Valentino. Iannone è vicino e le Suzuki anche".

"Ci sono molti piloti che hanno una grande competitività. Noi siamo partiti molto bene in campionato. Abbiamo vinto due gare e, a parte l'Argentina, nelle altre due siamo arrivati secondi. Credo che siano statistiche che ci faranno lottare per il campionato qualora dovessimo continuare a lavorare in questo modo".

4 vittorie nelle ultime 5 edizioni

"Credo che Barcellona sia una pista speciale, ci sono dossi, curve particolari, ma per il nostro telaio va molto bene, soprattutto quelle a marce basse. Qui ho vinto quattro volte negli ultimi cinque anni ed è una statistica molto buona per me".
"Normalmente qui è difficile mantenere il medesimo passo per tutta la gara quando fa caldo. La moto slitta parecchio, ma è molto importante avere un buon assetto e siamoo in un buon momento per lottare per la vittoria anche qui".

Un 2016 partito meglio rispetto all'anno passato

"Nel 2010 e nel 2012 ero il leader per gran parte del campionato, mentre nel 2015 sono stato inseguitore. E' stata una stagione molto stressante, mi sono impegnato al massimo e ne è valsa la pena perché siamo riusciti a vincere il titolo all'ultima gara. Dopo l'incidente in Argentina ero molto deluso, era un mio errore e avrei dovuto evitarlo, accontentandomi".
"Fortunatamente anche Marc è caduto a Le Mans e ho potuto recuperare molti punti. Ho rafforzato la mia leadership in campionato battendolo sul filo di lana al Mugello, quindi siamo primi e ho altre 5 punti di vantaggio. Se dovessi commettere un errore domenica sarei alle sue spalle di 13 punti nella peggiore delle ipotesi. E' un margine di punti che mi rendono più tranquillo".

Per il Mondiale 2016 ci sarà anche Rossi

"Ho parlato di Marc perché è lui a essere secondo in campionato e a soli 10 punti di divario da me. Ma ovviamente non escudo dalla lotta al campionato Valentino. E' sempre un contendente per il titolo e anche quest'anno è in grande forma. Era molto forte in Italia, ha avuto solo sfortuna con il motore e avrebbe potuto lottare per la vittoria sino alla fine".

"Tutto può accadere. Possiamo cadere io e Marc domenica e lui può vincere la gara riprendendoci. Al momento ci sono 3 contendenti per il titolo. Abbiamo fatto solo sei gare e ne mancano ancora 12 per chiudere la stagione. Anche altri piloti potranno inserirsi, ma penso che i favoriti siano 3".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Catalogna
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Conferenza stampa