Lecuona: “KTM sbaglia l’approccio con i piloti giovani in MotoGP”

Iker Lecuona afferma che l’approccio di KTM con i piloti giovani in MotoGP non è corretto. Lo spagnolo debutterà in Superbike nel 2022, avendo perso la sella in Tech 3 per la prossima stagione dopo soli 29 gran premi.

Lecuona: “KTM sbaglia l’approccio con i piloti giovani in MotoGP”

Iker Lecuona era stato chiamato a sostituire Brad Binder nel team Tech 3 nel 2020 quando il sudafricano aveva ricevuto la promozione nel team ufficiale al posto di Johann Zarco. Lo spagnolo però, allora solo 19enne, aveva debuttato nel mondiale nel 2015 dopo un percorso formativo nel supermotard, e all’inizio della stagione 2020 aveva disputato 89 gran premi in meno di Binder.

La sua stagione di debutto però si è conclusa con tre gare di anticipo a causa del Covid-19 e il suo anno è consistito solamente in 11 gare su sette piste. Dunque, Lecuona ha trascorso gran parte del 2021 ad imparare ancora, con una RC16 che ha dimostrato di essere meno competitiva.

A soli 21 anni, lo spagnolo è stato tagliato fuori dalla MotoGP e sarà sostituito dalla più giovane stella Raul Fernandez, che debutterà nella classe regina con KTM dopo solo una stagione in Moto2, in cui ha chiuso in seconda posizione alle spalle del compagno di squadra Remy Gardner, anche lui all’esordio in MotoGP con Tech 3.

Leggi anche:

Quando Motorsport.com gli ha chiesto se sentisse che l’approccio di KTM con i piloti giovani fosse giusto, Lecuona ha risposto: “Onestamente, penso che non sia corretto. Perché se tu credi in un pilota, lo fai per uno, due, tre o quattro anni. Credi in lui, ma devi comunque dargli il tempo di adattarsi e migliorare. Con un anno, non puoi dire al pilota ‘devi essere lì’ o mettergli pressione. Tutti hanno bisogno di tempo per adattarsi”.

“Penso che sia questo il caso – prosegue – volevano portare un pilota giovane e che andasse veloce con una moto complicata. Non è una Ducati o una Yamaha. Abbiamo lavorato in questi due anni, in qualche gara sono andato veloce o anche KTM lo è stata, ma in molte altre gare noi KTM eravamo ultimi. Il motivo non è che sono un pilota migliore una settimana prima e quella dopo no, è perché la moto è molto difficile da capire ed è molto complicato lavorare. Se non dai tempo ai piloti, non puoi fare nulla”.

Lecuona, che l’anno prossimo sarà in Superbike con la Honda ufficiale, pensa che i rookie in MotoGP affronteranno una sfida più tosta perché la griglia è molto competitiva: “Ora il livello in MotoGP è molto alto. In molte piste andavamo molto veloci e in altre ero 15esimo, ma ero a sette decimi dai primi con sei costruttori in pista. Con moto completamente diverse, eravamo tutti in un secondo, quindi il livello è altissimo. Non sei lento perché sei 15esimo, sei a sette decimi dal primo. Penso che questa situazione non ci sia mai stata in MotoGP. Se verifichi, forse cinque anni fa chiudevi a un secondo dal primo ma eri sul podio. Ora se sei a un secondo, sei ultimo”.

condivisioni
commenti
Bagnaia ospite della Juventus: con Dybala scatta lo scherzo a Quartararo
Articolo precedente

Bagnaia ospite della Juventus: con Dybala scatta lo scherzo a Quartararo

Prossimo Articolo

MotoGP | Martin operato per rimuovere le placche a mano e caviglia destra

MotoGP | Martin operato per rimuovere le placche a mano e caviglia destra
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021