Le Mans, Libere 3: Iannone precede Lorenzo per 5 millesimi!

Andrea Iannone sfrutta il traino involontario di Jorge Lorenzo e fa segnare il miglior tempo della sessione con la sua Ducati Desmosedici GP. Terzo un sorprendente Pol Espargaro. Rossi e Dovizioso in Top Ten.

Andrea Iannone suona la carica e porta la sua Ducati Desmosedici GP davanti a tutti nel terzo turno di prove libere del Gran Premio di Francia. Il pilota di Vasto è riuscito a cogliere il miglior riferimento della sessione in 1'32"528, precedendo di appena 5 millesimi di secondo la Yamaha M1 numero 99 del campione del mondo in carica, Jorge Lorenzo.

Iannone ha siglato il miglior tempo delle Libere 3 proprio a tempo scaduto. Nell'ultimo giro a sua disposizione, infatti, è riuscito a trovare il traino di Jorge Lorenzo, impegnato a dare l'assalto alla prima posizione che già deteneva, riuscendo a prenderne i riferimenti e a fare meglio di pochi millesimi, ma sufficineti per chiudere il turno davanti a tutti.

Per Lorenzo ancora un altro grande giro, anche se in Yamaha, a bandiera a scacchi esposta, non hanno certo festeggiato a causa del traino preso da Iannone. Altrimenti, con tutta probabilità, davanti a tutti avrebbe chiuso proprio il maiorchino. Grande sorpresa alle spalle dei primi due, perché troviamo la Yamaha M1 privata del team Tech3, quella di un Pol Espargaro in grande spolvero nelle ultime due settimane. Lo spagnolo, inoltre, ha un ritardo contenuto dai primi: appena 134 millesimi.

Marc Marquez ha portato la prima Honda - quella del team HRC - in quarta posizione. Il pilota catalano ha mostrato di essere molto rapido nei primi due settori della pista, ma di non essere altrettanto efficace negli ultimi due. E proprio in quei due segmenti che perde tutto il proprio vantaggio nei confronti di Jorge Lorenzo e dovrà lavorare su quel tratto di pista se vorrà battere il connazionale nelle Qualifiche di questo pomeriggio.

Maverick Vinales è stato ancora una volta il pilota Suzuki più rapido, avendo portato la sua GSX-RR tra le due Honda. 76 millesimi più indietro troviamo infatti la RC213V ufficiale di Daniel Pedrosa, vero uomo mercato di questo fine settimana perché conteso da Honda e Yamaha. Dani è in scadenza con il team HRC e potrebbe essere il pilota incaricato di sostituire il partente Jorge Lorenzo nel team di Iwata a partire dalla prossima stagione.

Valentino Rossi sembra aver fatto qualche passo avanti rispetto alla giornata di ieri, quando ha mostrato di essere in grande difficoltà. Questa mattina ha chiuso in settima posizione, ma a quasi mezzo secondo dalla vetta e dal compagno di squadra, che invece continua a convincere su un tracciato che ama in particolar modo.

Alle spalle del "Dottore", ecco un altro italiano: Andrea Dovizioso. Il forlivese si è concentrato sul passo gara e potrebbe essere una delle rivelazioni per quanto riguarda la gara di domani. Sul giro singolo, invece, paga ancora un ritardo consistente dal compagno di squadra.

Buone le posizioni centrate da Bradley Smith (Yamaha Tech3) e Cal Crutchlow (Honda LCR), i quali hanno occupato rispettivamente il nono e il decimo posto, qualificandosi di diritto alla Q2 di questo pomeriggio. Per 171 millesimi di secondo, il nostro Danilo Petrucci si è dovuto accontentare dell'undicesima piazza, che lo costringerà a scendere in pista nella Q1 per puntare all'ultima parte delle Qualifiche. "Petrux" ha comunque mostrato ottimi passi avanti rispetto a ieri, nonostante la mano non possa essere ancora al meglio della forma.

Cadute senza conseguenze per Aleix Espargaro e Tito Rabat. Il pilota della Suzuki è scivolato all'ultima curva all'inizio del turno, mentre lo spagnolo della Honda del team Marc VDS è caduto alla prima curva, ma nella parte finale della sessione.

PosizionePilotaTeamMotoTempoGapGiri
1 ItaliaAndrea Iannone  Ducati Team Ducati Desmosedici GP16 1:32.528 1:32.528 20
2 SpagnaJorge Lorenzo  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 1:32.533 +0.005 20
3 SpagnaPol Espargaro  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 1:32.662 +0.134 20
4 SpagnaMarc Márquez Alenta  Repsol Honda Team Honda RC213V 1:32.718 +0.190 20
5 SpagnaMaverick Viñales  Team Suzuki ECSTAR Suzuki GSX-RR 1:32.839 +0.311 20
6 SpagnaDaniel Pedrosa  Repsol Honda Team Honda RC213V 1:32.915 +0.387 22
7 ItaliaValentino Rossi  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 1:33.012 +0.484 21
8 ItaliaAndrea Dovizioso  Ducati Team Ducati Desmosedici GP16 1:33.013 +0.485 20
9 Regno UnitoBradley Smith  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 1:33.182 +0.654 21
10 Regno UnitoCal Crutchlow  LCR Honda Honda RC213V 1:33.242 +0.714 20
11 ItaliaDanilo Petrucci  Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici GP15 1:33.413 +0.885 21
12 Regno UnitoScott Redding  Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici GP15 1:33.522 +0.994 19
13 SpagnaHector Barbera  Avintia Racing Ducati Desmosedici GP14 1:33.619 +1.091 19
14 SpagnaAleix Espargaro  Team Suzuki ECSTAR Suzuki GSX-RR 1:33.682 +1.154 11
15 ColombiaYonny Hernandez  Aspar Team MotoGP Ducati Desmosedici GP14 1:33.878 +1.350 17
16 AustraliaJack Miller  Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 1:33.984 +1.456 19
17 Regno UnitoEugene Laverty  Aspar Team MotoGP Ducati Desmosedici GP14 1:34.067 +1.539 19
18 FranciaLoris Baz  Avintia Racing Ducati Desmosedici GP14 1:34.146 +1.618 19
19 GermaniaStefan Bradl  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 1:34.485 +1.957 17
20 SpagnaAlvaro Bautista  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 1:34.716 +2.188 19
21 Tito Rabat  Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 1:34.898 +2.370 20
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Francia
Circuito Le Mans Circuit Bugatti
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Prove libere