La Yamaha ufficializza l'addio di Jorge Lorenzo a fine 2016

condivisioni
commenti
La Yamaha ufficializza l'addio di Jorge Lorenzo a fine 2016
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
18 apr 2016, 14:04

La Casa giapponese ha augurato un futuro brillante al maiorchino, assicurando che continuerà a dare il massimo per lui fino a fine stagione. Ormai manca solo l'annuncio del suo passaggio alla Ducati.

Second place Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP, Yamaha
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP, Yamaha
Podium: Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP, Yamaha
Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha MotoGP, Yamaha
Secondo, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

I tasselli stanno iniziando ad andare al loro posto. Pochi istanti fa la Yamaha ha annunciato con una breve nota che Jorge Lorenzo non sarà più un suo pilota in MotoGP a partire dalla conclusione della stagione in corso.

Ormai era da tempo che pareva piuttosto chiaro che il maiorchino avesse deciso di cambiare aria e quindi non resta che attendere il comunicato che ufficializzerà la sua prossima destinazione, sulla quale ormai non ci sono più dubbi: sarà la Ducati.

Dopo aver conquistato tre Mondiali, 41 vittorie e 91 podi (bottino che potrebbe incrementarsi con ancora 15 gare davanti a noi), la Casa di Iwata ha voluto giustamente rendere omaggio allo spagnolo, anche se con poche righe.

"La Yamaha è estremamente grata per il contributo che Jorge ha dato ai suoi successi e spera di poter vivere ancora dei momenti memorabili negli ultimi 15 GP del 2016, che è la nona stagione insieme" recita la nota.

I giapponesi poi hanno sottolineato che Jorge continuerà a godere dello stesso trattamento in squadra: "Yamama Motor augura a Lorenzo il meglio per il suo futuro e riconferma il completo supporto del Movistar Yamaha MotoGP Team nella caccia al suo quarto titolo iridato della classe MotoGP".

Non ci sono novità invece riguardo al nome del pilota che affiancherà Valentino Rossi in Yamaha a partire dal 2017. Al momento l'unica certezza è che il pesarese ha rinnovato per le prossime due stagioni.

Prossimo articolo MotoGP
In caso di gara asciutta c'è il rischio del cambio moto obbligatorio

Articolo precedente

In caso di gara asciutta c'è il rischio del cambio moto obbligatorio

Prossimo Articolo

Le alette finiscono al centro delle polemiche

Le alette finiscono al centro delle polemiche
Carica commenti