MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
3 giorni

La Yamaha gioca a quattro punte: anche Quartararo avrà la M1 in versione 2019

condivisioni
commenti
La Yamaha gioca a quattro punte: anche Quartararo avrà la M1 in versione 2019
Di:
6 feb 2019, 16:32

Il debuttante Fabio Quartararo è stato promosso ancora prima di iniziare la sua avventura in MotoGP: anche lui, infatti, avrà una Yamaha in specifica 2019 all'interno del box del Team Petronas SRT.

Il debuttante Fabio Quartararo è stato promosso ancora prima di iniziare la sua avventura in MotoGP: anche lui, infatti, avrà una Yamaha in specifica 2019 all'interno del box del Team Petronas SRT.

Il Team Petronas, che ha preso il posto del Team Tech 3 come squadra satellite della Yamaha, aveva originariamente pianificato di affidare al pilota francese una M1 "Spec-B" nella sua stagione d'esordio in MotoGP.

Tuttavia, la Casa di Iwata ha deciso all'ultimo minuto di fornire anche al pilota più giovane della griglia una moto con la specifica 2019. Questo vuol dire che Quartararo avrà una moto identica a quella del suo compagno di squadra Franco Morbidelli.

Morbidelli avrà ancora la priorità per quanto riguarda gli aggiornamenti che arriveranno nel corso dell'anno, che sulla sua M1 dovrebbero arrivare con due gare di ritardo rispetto a quelli sulle moto ufficiali di Valentino Rossi e Maverick Vinales.

Leggi anche:

Quartaro avrà anche meno motori da utilizzare nel corso della stagione rispetto a Morbidelli, quindi probabilmente i suoi verranno utilizzati con un regime di rotazione leggermente più basso per allungarne la vita.

"Il fatto che Fabio abbia una M1 in specifica 2019 è un ottimo segnale della mentalità della Yamaha" ha detto Wilco Zeelenberg a Motorsport.com. "E' qualcosa che ha sorpreso persino Petronas".

"Parliamo del motore e di altri componenti, oltre agli aggiornamenti. I motori di Fabio saranno un po' limitati rispetto agli altri, ma è normale, perché è al suo primo anno e deve adattarsi alla categoria".

Morbidelli e Quartararo hanno entrambi fatto una buona impressione nei test dello scorso anno a Valencia e Jerez, con l'italiano che ha chiuso con il sesto riferimento assoluto in entrambe le occasioni.

Nella giornata di apertura del 2019, che si è svolta oggi a Sepang, Morbidelli ha chiuso con il 12esimo tempo, mentre Quartararo si è piazzato 18esimo.

"Questi risultati sarebbero stati impossibili senza il supporto della Yamaha, che ci ha aiutati fin dal primo giorno" ha aggiunto Zeelenberg. "A Valencia e a Jerez c'erano dieci ingegneri della Casa nel nostro box".

"Ma Petronas non è qui per fare presenza: se siamo entrati nel Mondiale, lo abbiamo fatto per vincere".

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Iannone: "L'Aprilia ha migliorato molto la RS-GP rispetto ai test di fine anno"

Articolo precedente

Iannone: "L'Aprilia ha migliorato molto la RS-GP rispetto ai test di fine anno"

Prossimo Articolo

Vinales gela la Yamaha: "Mi aspettavo un cambiamento più grande nella moto"

Vinales gela la Yamaha: "Mi aspettavo un cambiamento più grande nella moto"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento Test di febbraio a Sepang
Sotto-evento Mercoledì
Piloti Fabio Quartararo
Team Drive M7 SIC Racing Team
Autore Oriol Puigdemont