La Suzuki ha già provato il motore 2022

Ancora prima del primo giorno di test pre-stagionali del 2021, la Suzuki ha portato in pista nello shakedown la prima versione del motore progettato per il 2022.

La Suzuki ha già provato il motore 2022

Gli accordi raggiunti dai costruttori per mitigare le conseguenze economiche della pandemia del Coronavirus hanno portato ad un congelamento dello sviluppo dei motori per il 2021.

Con l'eccezione della KTM, che ha approfittato di una zona grigia del regolamento ed avrà a disposizione un nuovo motore, e di Aprilia, che beneficia ancora delle concessioni, gli altri marchi (Honda, Yamaha, Ducati e Suzuki) dovranno utilizzare sui loro prototipi gli stessi motori che hanno montato nel 2020.

Questa circostanza ha portato a concentrare fin dall'inizio gli sforzi in chiave 2022, quando si prevede che gli ingegneri avranno ancora una volta carta bianca per modificare i motori, andando alla ricerca di maggiori prestazioni.

In questo senso, l'azienda che ha avuto più "fretta" è stata la Suzuki, campione del mondo con Joan Mir, che ha già portato in pista la prima versione di quello che sarà il suo motore 2022.

Leggi anche:

Sylvain Guintoli, collaudatore del marchio della Grande S, lo ha potuto provare nello shakedown di venerdì in Qatar, la giornata di test riservata ai rookie ed ai test team.

"Tutti alla Suzuki stanno lavorando al massimo, e non solo per il 2021, ma anche per il futuro. Le prime sensazioni che ci ha dato il motore del prossimo anno sono molto buone", ha ammesso il francese stamani, durante l'evento di presentazione del team.

Negli ultimi anni, la Suzuki ha avuto molto lavoro da fare sul motore. Soprattutto per recuperare l'errore commesso nel 2017, quando uno sbaglio concettuale nella progettazione del propulsore aveva portato la squadra a non conquistare neppure un podio, ottenendo di nuovo le concessioni.

Da allora in poi, le prestazioni dei motori delle moto 2018 e 2019 hanno mostrato una costante crescita, che è stata coronata dalla conquista del titolo nel 2020. La potenza, ben al di sotto di quella esibita da Ducati e Honda nel 2019, non è più un grande handicap su una moto che comunque ha altri punti di forza, come la stabilità in frenata, ma soprattutto in curva.

L'obiettivo per il 2022 è di guadagnare un po' di "grinta" senza perdere agilità. Tanto facile da dire quanto difficile da fare.

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
1/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
2/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
3/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
4/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
5/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
6/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
7/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
8/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
9/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
10/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
11/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
12/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
13/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
14/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
15/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
16/16

Foto di: Suzuki

condivisioni
commenti
Martín debutta in MotoGP con una caduta: “La moto si è scomposta”

Articolo precedente

Martín debutta in MotoGP con una caduta: “La moto si è scomposta”

Prossimo Articolo

Ducati: nuovo convogliatore di flusso sulla moto laboratorio

Ducati: nuovo convogliatore di flusso sulla moto laboratorio
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Team Team Suzuki MotoGP
Autore Oriol Puigdemont
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021