La Suzuki dice addio ad Andrea Iannone, che andrà all'Aprilia

condivisioni
commenti
La Suzuki dice addio ad Andrea Iannone, che andrà all'Aprilia
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont , Editor Motociclismo
08 giu 2018, 12:35

La Suzuki ha annunciato oggi che non estenderà il contratto di Andrea Iannone, che andrà all'Aprilia, confermando quanto già detto dall'italiano al Mugello.

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP

Il pilota italiano si era legato alla Casa giapponese nella passata stagione, dopo la sua lunga parentesi in Ducati. Il 28enne era stato scelto come sostituto di Maverick Vinales e uomo di punta del progetto, che avrebbe dovuto fare da riferimento per il giovane compagno di squadra Alex Rins.

Tuttavia, c'è stato un errore a monte, nella scelta del motore della GSX-RR, che ha condizionato l'intero primo anno. Entrambi i piloti, infatti, non sono mai riusciti a centrare il podio nel 2017.

Questo aveva permesso alla Casa di Hamamtsu di tornare ad avere le concessioni, quindi più libertà nello sviluppo del suo prototipo. Questo ha avuto immediatamente un impatto positivo sui risultati, perché quest'anno sono già arrivati tre piazzamenti a podio.

Nonostante tutto, i vertici della Suzuki, insieme a Davide Brivio, hanno deciso di non estendere il contratto di Iannone per le prossime due stagioni, preferendo puntare sul talento emergente Joan Mir, che farà il suo esordio dalla Moto2.

Il pilota di Vasto invece si legherà all'Aprilia, dove andrà a prendere il posto di Scott Redding, che invece sembra destinato a proseguire la sua carriera nel BSB, uscendo quindi dallo schieramento di partenza della MotoGP.

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Team Aprilia Racing Team , Team Suzuki MotoGP
Autore Oriol Puigdemont
Tipo di articolo Ultime notizie