La spalla di Iannone fa di nuovo crac in allenamento

Il ducatista è inciampato correndo, riacutizzando la lussazione del Mugello. In ogni caso vuole correre ad Aragon

Proprio ora che stava iniziando a mettersi alle spalle l'infortunio dello scorso maggio, Andrea Iannone si è nuovamente infortunato alla spalla sinistra, quella che appunto si era lussato durante i test privati della Ducati al Mugello, scivolando all'Arrabbiata.

La cosa incredibile è che a peggiorare non è stata una caduta in moto, ma un banale incidente in allenamento: il pilota di Vasto stava facendo una corsetta ed è inciampato. Sfortunatamente per lui nella caduta la spalla è nuovamente uscita dalla sua sede, ma non è tutto, perché Andrea è anche dovuto andare in ospedale per rimetterla al proprio posto.

Tra le altre cose, il quadro non è dei migliori, perché gli esami a cui è stato sottoposto hanno evidenziato una possibile lesione del tendine. L'intervento chirurgico a fine stagione, dunque, è diventato un qualcosa di inevitabile, come lui stesso ha confermato alla Gazzetta dello Sport: "Ho tanto male, è come se avessi solo un braccio. E a questo punto è ormai certo che a fine stagione dovrò operarmi".

Anche se il dolore è tanto, Iannone non ne vuole sapere comunque di tirare i remi in barca ed ha già assicurato che sarà sulla GP15 ad Aragon: "Ci sarò, su questo non ci sono dubbi. È una questione d’onore".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie