La Race Direction non fa più sconti: penalizzato anche Pol Espargaro

Anche il pilota della KTM è stato ritenuto colpevole di aver ostacolato un avversario in Q1 e quindi arretretà di tre posizioni in griglia: scatterà dalle 15esima posizione invece che dalla 12esima.

Ieri era stato detto chiaramente durante la Safety Commission: d'ora in avanti la Race Direction non farà più sconti. E oggi ne abbiamo avuto subito la prova, con diverse sanzioni arrivate al termine delle qualifiche del GP delle Americhe.

La più discussa è stata quella inflitta a Marc Marquez, arretrato di tre posizioni in griglia dopo aver conquistato la pole position per aver ostacolato Maverick Vinales nel corso della Q2.

Lo spagnolo della Honda però non è stato il solo ad essere punito per questo motivo, a riprova del fatto che ora la Race Direction userà il pugno pesante nei confronti dei piloti che non rispettano le regole.

Anche Pol Espargaro è finito sulla lista dei "cattivi" e a sua volta è stato arretrato di tre posizioni sulla griglia di domani, perché nel corso della Q1 ha ostacolato un avversario, procedendo lentamente in traiettoria alla curva 2.

Questo vuol dire che il pilota della KTM, che era riuscito nell'impresa di accedere alla Q2, scatterà dalla 15esima casella dello schieramento invece che dalla 12esima che si era guadagnato in pista.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP Americhe
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Pol Espargaro
Team Red Bull KTM Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie