La nebbia impone un ritardo ai Warm-Up di Jerez

condivisioni
commenti
La nebbia impone un ritardo ai Warm-Up di Jerez
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
24 apr 2016, 07:50

Il paddock del tracciato andaluso si è svegliato sotto ad una nebbia molto fitta. In questo momento dovrebbe già essere in pista la MotoGP, ma ci sono ancora i ragazzi della Moto2.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP

La nebbia ha causato un pesante ritardo nel programma dei Warm-Up del GP di Spagna di MotoGP. Il paddock di Jerez de la Frontera si è svegliato infatti sotto ad una foschia quasi autunnale, che ha imposto alla Race Direction di posticipare l'ingresso in pista della Moto3 per questioni di sicurezza.

Basta pensare che i protagonisti della classe entrante sono scesi in pista quando avrebbero dovuto farlo quelli della Moto2. La loro sessione, infatti, si è conclusa da pochi minuti. Ora tocca a quelli della classe di mezzo, poi sarà la volta della MotoGP.

Al momento però non è chiaro se questi ritardi poi causeranno uno slittamento del programma anche per quanto riguarda le gare. La cosa comunque è ipotizzabile almeno per la Moto3, che dovrebbe scattare alle 11.

Prossimo articolo MotoGP
In caso di gara asciutta c'è il rischio del cambio moto obbligatorio

Articolo precedente

In caso di gara asciutta c'è il rischio del cambio moto obbligatorio

Prossimo Articolo

Valentino, l'Highlander della MotoGP che continua a stupire

Valentino, l'Highlander della MotoGP che continua a stupire
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Spagna
Location Circuito de Jerez
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie