La nebbia impone un ritardo ai Warm-Up di Jerez

Il paddock del tracciato andaluso si è svegliato sotto ad una nebbia molto fitta. In questo momento dovrebbe già essere in pista la MotoGP, ma ci sono ancora i ragazzi della Moto2.

La nebbia ha causato un pesante ritardo nel programma dei Warm-Up del GP di Spagna di MotoGP. Il paddock di Jerez de la Frontera si è svegliato infatti sotto ad una foschia quasi autunnale, che ha imposto alla Race Direction di posticipare l'ingresso in pista della Moto3 per questioni di sicurezza.

Basta pensare che i protagonisti della classe entrante sono scesi in pista quando avrebbero dovuto farlo quelli della Moto2. La loro sessione, infatti, si è conclusa da pochi minuti. Ora tocca a quelli della classe di mezzo, poi sarà la volta della MotoGP.

Al momento però non è chiaro se questi ritardi poi causeranno uno slittamento del programma anche per quanto riguarda le gare. La cosa comunque è ipotizzabile almeno per la Moto3, che dovrebbe scattare alle 11.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Spagna
Circuito Circuito de Jerez
Articolo di tipo Ultime notizie